Live Sicilia

Associazione vittime Georgofili

Provenzano oggetto della trattativa
un punto ancora da chiarire

VOTA
0/5
0 voti

La trattativa che ci sarebbe stata per la consegna del boss mafioso Bernardo Provenzano "resta un punto oscuro da sciogliere: cosa è avvenuto negli anni prima della nomina di Pietro Grasso alla Dna?". Lo chiede in una nota l'associazione fra i familiari delle vittime della strage dei Georgofili. "Non ci è ancora chiaro come sia andata per il novello caso 'trattativa Provenzano' - scrive in una nota la presidentessa dell'associazione, Giovanna Maggiani Chelli - L'unica cosa che abbiamo capito è che tutto decadde quando, insediatosi alla procura nazionale antimafia, Grasso chiuse questa spinosa vicenda, perché il tramite di Provenzano non aveva dato alcuna garanzia, anzi". "Da cittadini, e per giunta vittime di Provenzano, chiediamo di sapere che cosa è successo esattamente in seguito - conclude la nota -, quando venne stabilito che i due milioni chiesti dall'intermediario di Provenzano affinché il boss si consegnasse alle autorità erano un problema politico, perché 'trattare' in fatto di soldi non spetta alla magistratura"


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php