Live Sicilia

Eventi

Ad Avola il "Maradona della dama"

VOTA
0/5
0 voti

avola, dama, trofeo Michele Borghetti, Zapping
In Sicilia si ha il prestigio di ospitare il primo Trofeo intitolato al Gran Maestro Michele Borghetti che presiederà la competizione esibendosi in alcune performance di elevato impegno mentale. Al mondo è l’indiscusso campione di dama di tutti i tempi soprannominato infatti il Maradona della Dama. Ad ospitare questo straordinario evento è la Città di Avola che per gli appassionati di tale sport e disciplina è un appuntamento disperdibile. Al Trofeo parteciperanno damisti siciliani e calabresi che, in prima linea, dovranno confrontarsi con i partecipanti di tutta l’Italia centro meridionale. Alla competizione delegazioni regionale delle Federazione Italiana Dama (Fid) e una rappresentanza del Coni. L’evento, unico nel suo genere, è organizzato da DGTVision di Giorgio Nanì La Terrà. La gara interregionale si svolgerà venerdì 27 Aprile dalle ore 14,30 all’ex Refettorio dei PP. Domenicani di via Mazzini (a Palazzo di Città), ed ha registrato già la partecipazione di numerosi concorrenti provenienti da tutte le città della Sicilia e della Calabria. Ospite d’eccezione sarà il Gran Maestro Michele Borghetti che, dopo aver presieduto alla competizione dei concorrenti, alle ore 17:00 sfiderà in simultanea 30 damisti e, successivamente alle ore 18:30, si esibirà in una performance conclusiva alla cieca. Il Gran Maestro Borghetti bendato infatti sfiderà contemporaneamente i damisti vincitori dei 2 match e si riserva di identificarne un terzo per questa particolare performance. Il record mondiale di sfida alla cieca è detenuto attualmente da lui stesso che nel 2003 ha giocato senza perdere con ben 23 giocatori contemporaneamente ed alla cieca! Record tutt’oggi nemmeno sfiorato. L’organizzatore Giorgio Nanì La Terra, ha così spiegato l’iniziativa: “Saranno formati 2 Gruppi di gioco ovvero tesserati FID e semplici appassionati: Si aggiudicherà il Trofeo "Michele Borghetti" chi vincerà il match fra il 1° classificato del primo gruppo ed il 1° del secondo gruppo, quindi chiunque può aggiudicarsi il trofeo. Intitolare il Trofeo a questo straordinario giocatore è un atto dovuto visto i risultati agonistici che ha ottenuto senza escludere ovviamente i record che fin dall’inizio Michele Borghetti ha imposto: 12 titoli italiani assoluti vinti: 10 di dama italiana e 2 di dama internazionale 24 titoli italiani vinti complessivamente: 17 nella dama italiana:10 Assoluti: 1992, 1993, 1995, 1997, 1999, 2000, 2001, 2002, 2003 e 2004. 127: maggior numero di partite consecutive senza sconfitta giocate in campionati italiani assoluti (serie aperta nel 1994 e conclusa nel 2001) A 16 anni e 9 mesi: nel 1989 è stato il maestro più giovane della storia damistica, e Grande Maestro a 20 anni, 9 mesi e 18 giorni, 23 avversari affrontati in simultanea alla cieca il 18 agosto 2003 a Varazze (SV) con 17 vittorie, 6 pareggi e nessuna sconfitta.- Michel Borghetti sarà presente alle Olimpiadi della mente in Francia e Ai Mondiali In America. Michele Borghetti è una persona che stimo tantissimo – continua Giorgio Nanì La Terra- che con umiltà e tenacia porta nel mondo i colori della nostra bandiera e auspico che in futuro possano nascere anche altre forme di collaborazione. È importante infatti anche in vista delle olimpiadi e dei mondiali di dama inglese che ci si adoperi fin da adesso per supportarlo in questo percorso il cui titolo è stato mancato un soffio l'anno scorso. In primis sensibilizzando l'attenzione mediatica: i media d'informazione hanno il dovere professionale di dare il giusto spazio e attenzione a chi eccelle ad altissimi livelli specie a livello mondiale! Tutto procede molto bene, i riscontri sono molto positivi e la partecipazione al torneo è molto sentita. Tutta la Sicilia già ne parla e una delegazione sta intervenendo anche da Palermo; sono stati sensibilizzate anche la Calabria e altre regioni del sud Italia. Credo che il primo trofeo 'Michele Borghetti' abbia le potenzialità per diventare un importante appuntamento annuo e il mio obiettivo sarà proprio questo poiché sono convinto che per fare bene bisogna in primis avere costanza e puntualità".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php