Live Sicilia

Borsellino. Chiarita "l'intimidazione"

"La bottiglia l'ho messa io"


Articolo letto 538 volte

, Cronaca
Nessuna intimidazione a Rita Borsellino. La bottiglia di nafta ritrovata venerdì sera sotto la segreteria politica dell'eurodeputato era lì perché dimenticata da un automobilista rimasto in panne. A chiarire la situazione è stato lo stesso cittadino - che ha lasciato un commento a Livesicilia - che alla polizia ha detto: “Chiedo scusa, ho lasciato la bottiglia con la nafta a fianco della vettura di un mio amico che era rimasto senza carburante. Si era fermato di fronte la posta alla fine di via Mariano Stabile e sono andato in suo soccorso. Avevo fretta di tornare a lavoro, non vedendolo sul posto, ma contando sul fatto che fosse comunque nelle vicinanze, ho lasciato la bottiglia accanto alla macchina, senza riflettere che avrei potuto creare giustamente degli allarmismi”.

Allarme prontamente scattato. A notare la bottiglia sono stati i vigili urbani che hanno avvertito la polizia. Gli agenti della Digos stanno adesso valutando le dichiarazioni del cittadino involontario, a suo dire, protagonista della vicenda. Il fatto che lui stesso si sia rivolto alla polizia, che ci abbia messo la faccia per scusarsi, rende molto credibile il suo racconto. Tutto è bene quel che finisce bene.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php