Live Sicilia

Giampilieri, la nomina

Alluvione, la consulente
per i comitati di base


Articolo letto 777 volte

angela fundarò, consulenti, raffaele lombardo, regione, sicilia, Politica
Era già stata consulente del presidente della Regione nel 2010, con un incarico superiore ai ventimila euro, in qualità di esperta in “comunicazione dei piani di Protezione Civile e attività divulgative e per le relazioni esterne con gli Enti Locali”. È rientrata dal portone dorato della Regione nel 2011, sempre su nomina di Raffaele Lombardo, questa volta tra i consulenti chiamati dopo l'alluvione di Giampilieri. Si tratta di Angela Fundarò, palermitana, laureata in Lingue e letterature straniere nell'Ateneo del capoluogo.

La seconda consulenza di Fundarò, ancora in corso, riguarda l'attività “di informazione e recepimento delle istanze dei Comitati di Base presenti nei territori interessati dagli eventi alluvionali; raccordo tra l'ufficio commissariale e i diversi soggetti attuatori degli interventi; coordinamento dei rapporti con gli organi d'informazione circa le attività poste in essere dal commissario delegato”.

Nel curriculum della consulente, alla voce “capacità e competenze sociali”, è evidenziato il biennio 2006-2008, nel quale l'esterna ha presieduto un club di estrazione rotariana. Alla voce “capacità e competenze informatiche”, invece, si legge un generico “uso del computer”. Fundarò è stata inoltre curatrice di eventi organizzati da alcuni istituti bancari dell'Isola, nonché di iniziative promosse dalla Croce Rossa. A proposito di servizi di emergenza-urgenza, la consulente precisa infine di possedere la patente per mezzi della Croce Rossa.

La consulenza di Angela Fundarò è costata ai siciliani ventimila euro lordi nel 2011, a quali va sommata la stessa cifra per il 2010.

(nella foto d'archivio due macchine distrutte a Giampilieri)


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php