Live Sicilia

Vinciullo (Pdl): "Russo mandi un ispettore"

Ospedale di Augusta, il "mistero"
della camera iperbarica scomparsa


Articolo letto 842 volte
VOTA
0/5
0 voti

camera iperbarica, russo, sanità, vinciullo, Cronaca
Una camera iperbarica, ancora imballata, giace da anni nei magazzini dell'ospedale pubblico “Muscatello” di Augusta. È questala denuncia di alcuni medici del nosocomio, raccolta dal deputato del Pdl Vincenzo Vinciullo, segretario della commissione Sanità all'Ars, e rilanciata attraverso un'interrogazione rivolta al presidente della Regione Raffaele Lombardo e all'assessore alla sanità Massimo Russo.

Secondo i medici, infatti, la costosissima attrezzatura (centinaia di migliaia di euro) sarebbe stata acquistata parecchi anni fa (ancora prima dell'avvento dell'assessore Russo) dall'ospedale di Augusto. Qualcuno l'ha vista arrivare, imballata, nei locali dell'ospedale. Ma nessuno di loro l'ha mai vista in funzione. Un mistero difficilmente spiegabile, specie perché si tratterebbe di una camera iperbarica che, per le proprie peculiarità tecniche e mediche, è da ritenersi all’avanguardia per la cura dei malati colpiti da embolia o di chi necessita di particolari terapie iperbariche. Esigenza assai avvertita nel territorio, dove diversi sono stati i casi di questo tipo.

“La mancata utilizzazione di questa struttura – spiega Vinciullo – costringe i medici dell’ospedale di Augusta a trasferire i malati presso l’ospedale Umberto I di Siracusa, il più vicino centro ospedaliero fornito di camera iperbarica, con i conseguenti e prevedibili rischi per chi, colpito da embolia, ha la propria vita legata alla velocità di intervento sanitario”. Con la propria interrogazione, Vinciullo chiede all'assessore Russo di nominare un ispettore per verificare la veridicità di quanto asserito da alcuni medici e, se queste affermazioni dovessero corrispondere al vero, di “mettere in funzione detta camera iperbarica per garantire il pronto intervento medico in quei casi ove sia necessaria una immediata terapia iperbarica ed avviare una inchiesta per appurare i motivi che hanno causato la mancata attivazione della camera iperbarica dell’Ospedale ‘Muscatello’ di Augusta, onde individuare gli eventuali responsabili di questa ignominiosa vicenda”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php