Live Sicilia

Le "confessioni" di Dell'Utri

Silvio, la casa e un piccolo "aiutino"

VOTA
0/5
0 voti

berlusconi, dell'utri, Cronaca, Politica
Prima dice che sono fatti personali, poi il senatore Marcello Dell'Utri rivela al Corriere della Sera che il presunto prestito da 10 milioni che avrebbe ricevuto da Silvio Berlusconi gli occorre per ristrutturare la casa sul lago di Como e poi venderla. Il particolare sarebbe emerso nell'ambito cosiddetta inchiesta P3. ''Mi hanno ridotto a corto di quattrini - spiega -. Ho dei problemi. Non riesco più a mantenere questa villa. Troppo grande. E' stato un sogno. Mi rendo conto che nella vita c'è chi sale e chi scende. E io vendo casa...''.

Come quello che avveniva alla ''nobiltà decaduta. ''Ero anch'io un principe - osserva - e non lo sono piu'''. Anzi, sottolinea Dell'Utri, mi sento ''peggio'' perche' almeno ''ai principi rimase la nobiltà, a me neanche quella''. Il senatore scherza dicendo di brindare ''a coca cola'' per alcune assoluzioni in processi minori rispetto a quello di Palermo e, aggiunge, di dover tenere sotto controllo la pressione che ''sale quando penso a queste 'camurrie' dei processi'' ma ''appena penso ad altro scende che è una bellezza''. Il senatore spiega di averne visti tanti ''morire di infarto'' ma spera grazie alla sua ''educazione arabo-fatalista'' di arrivare all'11 settembre quando compirà 70 anni.

(Fonte ANSA)


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php