Live Sicilia

Un commento del manager di Villa Sofia

"Se fosse colpa mia
mi sarei già dimesso"


, Cronaca
Buon pomeriggio a tutti i lettori di Live Sicilia.
Sono Salvatore Di Rosa
, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti “Villa Sofia-Cervello”. Essendo stato chiamato in causa, la mia personale formazione ed onestà mi inducono a intervenire per chiarire alcuni punti (riferendomi in particolare ad “Alice nel paese dei venditori di ombrelli”…)
Desidero rassicurare tutti quanti che nel suddetto “Paese” vivono anche soggetti che, pur se piove, camminano a testa alta e senza ombrello. Tra questi ho l’onore di annoverarmi per avere una sufficiente autocritica e una dignità tale che, se le eventuali responsabilità del caso in questione (lunghe attese al pronto soccorso di Villa Sofia), fossero state ascrivibili al mio operato, avrei già presentato le mie dimissioni, senza scomodare l’assessore regionale alla Salute Massimo Russo. Preciso, inoltre, che molte volte i fatti così come riportati non spiegano totalmente la realtà.

Approfitto, invece, della grande diffusione del sito “Live Sicilia” per lanciare un appello ai cittadini per un corretto utilizzo del pronto soccorso: RECATEVI nelle aree di emergenza degli ospedali solo quando c’è un’EFFETTIVA URGENZA ed EMERGENZA che possono mettere a repentaglio la vostra salute.
Per tutti gli altri casi, consultate sempre il medico di famiglia che vi potrà ascoltare, visitare e consigliare in modo appropriato considerato che conosce la vostra storia clinica (anamnesi personale, familiare, patologica, remota e prossima). Questa semplice “istruzione per l’uso” è garanzia di una migliore assistenza per i casi che necessitano realmente di cure ospedaliere evitando così di intasare il Pronto soccorso per patologie affrontabili e risolvibili dal medico di famiglia.
Il risultato finale sarà un servizio migliore per tutti.
Nel dichiararmi disponibile sempre a confronti costruttivi porgo a tutti voi i miei più cordiali saluti.
Salvatore Di Rosa


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php