Live Sicilia

"Russo faccia meno politica"

Fli prova il dialogo con il Pd
Secco il no al governo politico


briguglio, fli, pd, Politica
Abolizione delle Province regionali, licenziamento dei manager della sanità che non raggiungono gli obiettivi, via anche dirigenti e assessori tecnici che non spendono i fondi europei, riduzione del costo del lavoro, patto tra giovani e imprese contro la disoccupazione. E' il pacchetto di proposte che Fli sottoporrà al governo di Raffaele Lombardo e agli alleati del Terzo polo e sul quale è disponibile ad aprire un confronto con il Pd, che con futuristi e terzopolisti sostiene la giunta regionale. A dettare la linea del partito in Sicilia è stato il coordinatore regionale di Fli,
Carmelo Briguglio, che ha riunito a Palermo parlamentari nazionali, regionali e dirigenti per un'analisi politica della situazione in Sicilia.

"Questo è un partito - ha detto Briguglio - che vuole fare la propria parte da protagonista. Siamo tutti impegnati per rilanciare l'azione politica nell'isola e per portare avanti le riforme. Proporremo il nostro pacchetto di proposte al Terzo polo e siamo pronti a confrontarci anche col Pd su questi temi".

"Russo, no alla sfiducia"
"A Fli non interessa votare la censura all'assessore Massimo Russo, per noi è fondamentale che la sanità funzioni. Russo si dedichi un po' di più alla salute dei cittadini e faccia un po' meno politica". L'ha detto il coordinatore regionale di Futuro e libertà, Carmelo Briguglio, aprendo la riunione del 'parlamentino' del partito, in corso a Palermo. All'assemblea partecipano i parlamentari nazionali Nino lo Presti e Fabio Granata, i deputati regionali guidati dal capogruppo all'Ars, Livio Marrocco, l'assessore Daniele Tranchida e numerosi dirigenti del partito.

No al governo politico
"Per Futuro e Libertà l'attuale governo tecnico è il presente e il futuro all'interno di questa legislatura non essendo possibile per rispetto degli elettori un governo politico che riunisca insieme le forze politiche che nel 2008 vinsero e quelle che persero le elezioni". E' quanto si legge nel documento finale approvato ieri sera dal coordinamento regionale di Fli, riunito a Palermo, dal responsabile del partito in Sicilia, Carmelo Briguglio. Fli, prosegue il documento, "ritiene adesso però necessaria dopo i primi importanti risultati che l'attuale esecutivo - di cui si apprezza la qualità di presenze tecniche, professionali, e morali - elevi la qualità della propria azione di governo, che può giungere così anche alla scadenza naturale della legislatura". "Mentre non è disponibile a un governo politico con il Pd" Fli "é invece disponibile a un utile confronto, anche con il Pd, per l'obiettivo primario che è quello di dare risposte concrete ai cittadini siciliani, all' altezza della gravissima crisi economica, sociale e occupazionale del Paese che la nostre regione rischia di pagare più di altre aree d'Italia".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php