Live Sicilia

parla il ministro dell'agricoltura

Romano: "Sono sereno e motivato
Voglio andare avanti nel mio incarico"


commissione antimafia, inchiesta, mafia, saverio romano, Politica
"Sono sereno e motivato nel mio incarico, prevale la leggerezza della mia coscienza rispetto al peso di una vicenda che è la cartina al tornasole della malattia del nostro sistema giudiziario". Così il ministro delle politiche agricole
Saverio Romano, a margine dell'illustrazione delle norme previste nella manovra economica per la ristrutturazione del debito delle imprese agricole in sofferenza finanziaria, commenta la vicenda giudiziaria che lo riguarda. Il 13 luglio scorso la Procura di Palermo, ottemperando all'ordine di imputazione coatta del competente Giudice per le indagini preliminari, ha depositato la richiesta di rinvio a giudizio del ministro, imputato formalmente di concorso in associazione mafiosa.

"Ricordo a me stesso - prosegue Romano - e credo sia bene ricordarlo anche agli altri, che sono stato indagato oltre otto anni e sulla mia indagine vi sono state ben due richieste di archiviazione. Del resto, sono diventato ministro...". Per quanto riguarda la richiesta avanzata dal ministro di essere udito dalla Commissione antimafia, Romano rileva di "non avere ancora avuto risposta".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php