Live Sicilia

Il vicesindaco Marianna Caronia

"Indignata per l'arroganza
di alcuni consiglieri"

VOTA
0/5
0 voti

, Politica
"Quanto è accaduto in Consiglio Comunale in occasione dell’approvazione del bilancio è ormai ben chiaro a tutti. Altrettanto chiaro è che alcuni personaggi hanno l’arroganza di credere di poter fare il bello e cattivo tempo e che niente si possa o si debba fare senza il loro benestare". Lo afferma in una nota il vicesindaco di Palermo, Marianna Caronia.

"Ha perfettamente ragione il Sindaco - aggiunge - a indignarsi per le insinuazioni del capogruppo del Pdl per l’inqualificabile tentativo di far passare la sua sacrosanta e non certo nuova presa di posizione a difesa di interventi di contrasto alle discariche abusive attraverso l’uso della videosorveglianza e di ogni atra misura a tutela dell’ambiente da me doverosamente riattualizzate e programmate, come frutto di necessitati 'equilibrismi romani' con riferimento ai 45 milioni per la Gesip il cui trasferimento il Ministro Saverio Romano, leader del mio Partito, sta fortemente sostenendo.   Per quel che mi riguarda sono ancor più indignata anche perché a questo squallido tentativo si aggiunge anche quello del presidente del consiglio comunale il quale cerca di negare l’esistenza degli emendamenti che sono stati invece immotivatamente esclusi e di scaricare le responsabilità dell’accaduto ai miei colleghi di partito della cui lealtà e correttezza io sono del tutto certa".

"Il Sindaco Cammarata - prosegue Caronia - ha dichiarato a chiare lettere che dietro il problema delle discariche oltre che la mancanza di civismo c’è il malaffare e la malavita organizzata; l’inarrestabile proliferare delle discariche abusive in tutta la città e le resistenze e le ostilità all’utilizzo della video sorveglianza potrebbe trovare in questi suoi convincimenti una plausibile spiegazione".

"Per questa ragione sono arrivata alla determinazione di non bloccare, come per l’amarezza ero tentata di fare - conclude - il bando per la sperimentazione delle telecamere e ancor più determinata e per niente impaurita chiederò al Sindaco del cui sostegno sono certa, e a tutte le forze politiche presenti in Consiglio, di superare, a favore di questa causa, ogni steccato di appartenenza e ricercare e sostenere ogni utile iniziativa per rimediare al danno provocato all’intera cittadinanza".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php