Live Sicilia

Premiato il duemilionesimo passeggero

Ryanair cresce e punta su Palermo

VOTA
0/5
0 voti

, Economia
Milletrecento rotte, quarantacinque basi operative, quasi duemila partenze giornaliere. Sono i numeri di Ryanair, snocciolati con fierezza questa mattina da Melisa Corrigan, marketing manager per l’Italia della compagnia irlandese, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta negli uffici direzionali dell’aeroporto Falcone-Borsellino. All’incontro hanno partecipato anche i vertici della Gesap, la società che gestisce lo scalo palermitano, con il presidente Sebastiano Bavetta, e l’amministratore delegato Dario Colombo.

L’occasione formale dell’incontro è stata la premiazione del duemilionesimo passeggero della compagnia low-cost (si chiama Antonio e ha vinto, assieme ai suoi familiari, un viaggio premio da spendere entro un anno), in realtà si è parlato molto di bilanci con un’analisi dettagliata delle fruttifere opportunità che nei prossimi anni si schiuderanno per Palermo grazie al contributo di Ryanair.

In effetti, il “Falcone-Borsellino” è stato molto utile, nei mesi di marzo, aprile e maggio, come scalo di appoggio per ovviare ai disagi dell’aeroporto militare di Trapani-Birgi, chiuso al traffico civile a causa dell’emergenza della guerra libica. Si tratta dunque, di un matrimonio felice. “Efficienza e libertà”. Questi, per il presidente Bavetta, gli attributi principali della compagnia irlandese.

E per l’anno prossimo è pronto un piano per incrementare il numero di passeggeri. Nelle intenzioni della compagnia, Palermo, per il secondo anno consecutivo sarà lo scalo in Italia con una maggiore percentuale di crescita, superando aeroporti come Linate, Bologna e Bergamo. Dario Colombo, a.d. Gesap, parla di “approccio innovativo”, riferendosi alle strategie della compagnia low-cost.

“La formula che rende Ryanair una compagnia speciale” - continua Colombo – “è la sua capacità di vendere non soltanto delle semplici tratte, ma offrire delle opportunità uniche per i territori in cui opera”. Insomma è in atto, finalmente, a Palermo, un primo approccio di marketing territoriale, che vede la Gesap protagonista non solo della gestione dei servizi aeroportuali in senso stretto, ma anche ricoprire un ruolo cruciale nella canalizzazione dell’indotto turistico derivante dal numero sempre crescente di passeggeri in arrivo. Colombo ribadisce che quello con Ryanair “al momento è un buon matrimonio”; e aggiunge: “Palermo e la Gesap hanno tutti gli interessi affinchè questo proficuo rapporto possa continuare nel tempo”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php