Live Sicilia

I numeri in aula

Russo, ecco cosa può succedere
In bilico i voti dei democratici

VOTA
0/5
0 voti

giuseppe lupo, russo, Politica
Il mezzogiorno di fuoco per Massimo Russo era annunciato da tempo. E si prolungherà nel pomeriggio, con una votazione a scrutinio segreto che potrebbe riservare parecchie sorprese. Intanto, stamattina il Pdl si è presentato in sala stampa quasi in formazione-tipo. Pochi minuti prima, un po’ di spogliatoio, per ripassare gli schemi d’attacco e capire cosa può succedere nella partita del pomeriggio, quella di Sala d’Ercole.

Già, perché ai voti del Pdl, oggi, potrebbero aggiungersi, come detto, quelli del Pd. Ieri Lombardo avrebbe “accolto” tutte le richieste di Giuseppe  Lupo (nella foto). Il segretario, però, sarebbe stato gelido “Il voto alla censura? Ancora non ho deciso”. Rudy Maira del Pid, dal canto suo, ha “minacciato”: “Undici democratici voteranno a favore”. Ed è chiara orma anche la posizione di Forza del Sud, che in questi minuti ha“dialogato” con gli azzurri in vista dell’Aula e ha deciso di uscire allo scoperto, partecipando alla conferenza stampa di presentazione della censura, al fianco del Pdl.  Come se non bastasse, in questi minuti, i deputati di Fli sono stati oggi a Roma. Scossi dal “caso Scalia”, la loro presenza in Aula è stata a rischio fino alla fine. Ma nel pomeriggio, la pattuglia finiana ha comunicato in extremis alla presidenza di essere in partenza per Palermo, garantendo così quattro preziosi voti alla maggioranza.

Insomma, la censura a Russo potrebbe entrare in un quadro politico più ampio e nemmeno così “segreto”: la “guerra” dei partiti (paradossalmente, più quelli di maggioranza che quelli di opposizione) ai tecnici di Lombardo. Sono gli esponenti del Pd e i miccicheiani, oggi, a poter raccogliere, più del Pdl, i frutti di una delegittimazione di Russo e degli altri tecnici. Un voto di censura sfavorevole (ancora assai remoto, per la verità, numeri alla mano), sarebbe un chiaro segnale a Raffaele Lombardo. O si cambia, o può succedere di tutto. Il Pdl, in formazione tipo, attacca. Ma, per il momento, sta alla finestra.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php