Live Sicilia

L'appuntamento

Il giorno più caldo di Massimo Russo

VOTA
0/5
0 voti

ars, massimo russo.mozione, Politica
Massimo Russo oggi affronta la mozione di censura presentata dal Pdl all'Ars. Ci arriva in un contesto problematico. Una parte del Pd non lo sosterrà. Pino Apprendi ha rilasciato a Livesicilia parole di fuoco sull'assessore: "Sta su un piedistallo". Poi, la stoccata: "La sanità non è migliorata". Anche l'associazione "Dossetti" ha chiesto le sue dimissioni. La replica dell'interessato: “Non è vero che abbiamo rifiutato la collaborazione della Associazione Dossetti. E’ vero invece il contrario, come scritto peraltro in una lettera inviata al segretario nazionale della Dossetti". E oggi l'assessore risponde con una lettera a 'Repubblica' alle critiche che sono piovute pure da lì. Il titolo: "Sto cambiando la sanità, datemi tempo e lo vedrete". Segue l'elenco delle cose fatte. Risposta del quotidiano per la penna di Emanuele Lauria: "Ma la riforma non ha dissolto l'ombra del clientelismo".

E' uno dei punti dolenti di critica all'azione di Russo. Scrive Lauria: "L'assessore Russo non affronta il nodo, mai sciolto, della sua collocazione ibrida. E di come la politica abbia condizionato gli obiettivi del risanamento e dell'innovazione contenuti nel suo contratto da tecnico. Confermando, nei fatti, di essere avviato a una carriera di partito...". In generale, è il rilievo mosso dai contraddittori all'azione complessiva di Lombardo. Nessuna vera riforma, nessun intervento virtuoso. Solo la sostituzione di un sistema clientelare con un altro opposto e reciproco. Oggi all'Ars si vedrà quanto è robusto il castello presidenziale. In caso di inaspettati incidenti di percorso le fibrillazioni aumenterebbero. E non sarebbe più possibile fare finta di niente.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php