Live Sicilia

Gli imprenditori

Ecco le vittime del pizzo
che hanno deciso di denunciare

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
C'erano anche una palestra, un mobilificio, una pasticceria e persino un distributore di benzina tra le vittime del pizzo dei 37 tra boss e gregari arrestati all'alba di oggi nell'ambito della maxioperazione condotta dai Carabinieri del Reparto operativo di Palermo e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia. Le zone colpite dalle estorsioni vanno lungo l'asse che conduce da Corso Calatafimi fino al mare. Alcune delle vittime del pizzo hanno anche deciso di collaborare con gli investigatori, una vera e propria novità per Palermo, denunciando quanto sono stati costretti a subire dai propri estorsori. Ma i magistrati si sono anche avvalsi della collaborazione di alcuni neo collaboratori di giustizia, tra cui Manuel Pasta, Marco Coga, Giuseppe di Maio.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php