Live Sicilia

Le reazioni

Bocchino: "Romano si dimetta"


bocchino, imputazione coatta, romano, Politica
"Aveva ragione il Presidente della Repubblica a esprimere perplessità sulla nomina di
Saverio Romano a ministro. L'imputazione coatta per mafia richiesta dal gip di Palermo rende incompatibile la permanenza di Romano al governo e sarebbero auspicabili le sue immediate dimissioni". Lo dichiara il vicepresidente di Futuro e Libertà, Italo Bocchino. "L'Italia non può permettersi di avere un ministro imputato per mafia - dice - tanto più che la sua nomina non è stata frutto di un percorso politico ma una remunerazione per avere abbandonato l'Udc, facendo da stampella al governo".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php