Live Sicilia

L'appuntamento

"Le matriarche" in mostra

VOTA
0/5
0 voti

Una mostra sui fantasmi femminili nell'immaginario siciliano attraverso le opere di due outsiders fuoriclasse. Serpenti e metamorfosi nei dipinti di Sabo (Salvatore Bonura, Palermo 1916-1975) conservati al museo di Gibellina e recentemente restaurati. Femmine potenti e idoli arcaici nelle sculture inedite del Moro (Salvatore Bentivegna, Sciacca 1923-2002), adesso esposte per la prima volta. Sabato 2 luglio alle ore 18 presso il Museo d’arte contemporanea di Gibellina sarà inaugurata da Ludovico Corrao, Presidente della Fondazione Orestiadi e da Rosario Fontana sindaco di Gibellina, la mostra “LE MATRIARCHE: SABO/BDS MORO” curata da Eva di Stefano e realizzata in collaborazione con l’Osservatorio Outsider Art dell’Università di Palermo.

La mostra presenta i lavori di due artisti la cui opera è annoverabile nell’Art Brut o Outsider “…cioè autori autodidatti, senza una cultura artistica, in una condizione socio-esistenziale marginale, animati da una vocazione totalizzante, dotati di immaginazione originale e capaci di creare da soli un proprio vocabolario espressivo…” e intende oltre che riportare all'attenzione il caso di Sabo, valorizzando la ricca collezione in possesso del Museo Civico di Gibellina, presentare per la prima volta le straordinarie opere di Salvatore Bentivegna detto il Moro.

La mostra è accompagnata da un quaderno con testo critico e schede biografiche di Eva Di Stefano, e le testimonianze di Vincenzo Rocchè e di Michele Canzoneri. Il progetto si inserisce nel programma di collaborazione tra la Fondazione Orestiadi di Gibellina e il Museo d’Arte Contemporanea della città.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php