Live Sicilia

Arresti per mafia

Corleone, colpo alla cosca
In cella il fratello di Riina

VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
Il nuovo che avanza ha 78 anni e ha il volto di Gaetano Riina, il fratello minore del capo dei capi, Totò. Era lui a reggere le fila delle leve siciliane che stanno cercando di riorganizzarsi. I carabinieri del Gruppo Monreale e del Ros, coordinate dal sostituto procuratore di Palermo Marzia Sabella e dall'aggiunto Ignazio De Francisci, hanno arrestato quattro persone.

Oltre a Riina in manette sono finiti Giuseppe Grizzaffi, 33 anni, figlio di una sorella dei Riina, e il cognato Alessandro Correnti, 39 anni. Sono tutti accusati di mafia ed estorsioni.  Una quarta ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata notificata a Giovanni Durante, che risponde solo di concorso nell'estorsione ai danni di un imprenditore del settore ortofrutticolo.

Due anni di indagini e intercettazioni per svelare che Riina aveva ricevuto il testimone dal fratello detenuto dal 1993. Abitava a Mazara del Vallo, nel Trapanese, ma si spostava spesso a Corleone dove si concentrano gli interessi di Gruzzaffi e Correnti. Agli atti dell'inchiesta ci sono le registrazioni dei summit di Cosa nostra. Su discuteva spesso di pizzo e contabilità. Una parte delle estorsioni sarebbe andata a Ninetta Bagarella, la moglie di Totò Riina. Tempi di magra, pero.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php