Live Sicilia

La nuova "infornata"

Regione, ancora consulenze


Articolo letto 802 volte
VOTA
0/5
0 voti

consulenze, regione, Politica
Pioggia di consulenti in casa Regione nei giorni antecedenti alla pausa di Pasqua. Quattordici, in tutti, tra consulenti, esperti e collaboratori, per i quali la Regione spenderà oltre 43 mila euro. Il valzer delle nomine inizia dalla Presidenza, dove Lombardo ha riconfermato alcuni tra i suoi fedelissimi. Si tratta di Serafina Perra, Biagio Semilia, Giuseppe De Santis, Antonino Andò e Pietro Garonna. Perra, Semilia e De Santis sono stati confermati con la loro qualifica di esperti, Andò e Garonna in qualità di consulenti. Dunque Perra continuerà ad occuparsi delle azioni di intervento in materia di Pubblica Istruzione e, in particolare, di “affermazione nella popolazione studentesca di elementi costitutivi essenziali dell'identità siciliana”, Semilia proseguirà nella promozione della tecnologia dell'informazione e delle comunicazioni, De Santis continuerà a curare la programmazione regionale siciliana in particolare dei Fondi strutturali comunitari. Garonna e Andò si occuperanno rispettivamente di “politiche sociali, con la particolare priorità di favorire strategie volte allo sviluppo dei valori della giustizia, legalità e solidarietà sociale” il primo e di "monitoraggio processi organizzativi correlati ai rapporti istituzionali con gli organi della Regione e dello Stato" il secondo. I cinque sono stati riconfermati dall'11 al 30 aprile. Per questi venti giorni, gli esperti percepiranno 3.658,23 euro lordi ciascuno, mentre ai consulenti andranno 2.065,83 euro lordi per ognuno.

Si continua con l'assessorato all'Economia, dove ci sono quattro nomine, due delle quali chiamate direttamente da Armao, mentre le altre due portano la firma del dirigente del Servizio Statistica. Armao ha chiamato Cristiano Celone e Riccardo Ursi. Entrambi forniranno le loro consulenze dal 13 al 30 aprile per 2.065,83 euro lordi ciascuno. Dal dipartimento Bilancio e Tesoro, su delega del Ragioniere Generale, sono stati chiamati Franco Ferrara e Domenico Totaro. Si tratta di due collaborazioni occasionali per l'affidamento dell'incarico di rilevatore nell'indagine "Ricerca e Sviluppo" nelle imprese. Fino al prossimo 10 luglio, i due collaboratori percepiranno 2.280 euro lordi ciascuno.

E ancora, Marco Venturi ha chiamato Giancarlo Noto in qualità di consulente giuridico per le materie di pertinenza dell'Assessorato delle Attività Produttive. Dal 21 aprile al 20 ottobre a Noto andranno 12.394,92 euro lordi.

Tre nomine anche per l'assessorato alla Famiglia, due delle quali per chiamata diretta di Piraino, mentre una è richiesta dal dirigente generale del Dipartimento famiglia e politiche sociali. Ad avere risposto alla chiamata di Piraino sono Francesca Di Vincenzo e Vincenzo Vallone i due, mosche bianche nella lunga lista delle consulenze di mamma Regione, presteranno il loro servizio fino al prossimo ottobre a titolo gratuito. Di Vincenzo si occuperà dell'analisi comparativa delle politiche sociali attuate nelle Regioni d'Italia al fine di valorizzarne le differenze e di elaborare una piattaforma conoscitiva, mentre Vallone fornirà attività di supporto all'azione del Dipartimento nella complessa materia del fenomeno dei migranti con particolare riferimento alla attività legata alla sistemazione degli stessi presso le comunità alloggio della Sicilia". Dal dipartimento famiglia è stata chiamata invece Ilia Mazzone, che fino al 30 aprile curerà il coordinamento generale per l'attività progettuale EC-UN n.Al-083 JMDI "For most of it I have no words". La consulenza di Mazzone costerà alle casse regionali 7.500 euro per un mese.

L'ultima consulenza, almeno per questo giro, è quella nominata da Caterina Chinnici, che ha chiamato Cosimo Aiello per occuparsi del “supporto e assistenza all'attività di governo dell'assessore; studio ed approfondimento di problematiche di natura economico-finanziarie, trattate dagli uffici di diretta collaborazione nell'esercizio della funzione di indirizzo politico-amministrativo, al fine della redazione di pareri, formulazione di valutazioni o anche per l'elaborazione di schemi di atti amministrativi o normativi”. Fino al 19 ottobre, Aiello fornirà le sue competenze a titolo gratuito.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php