Live Sicilia

si allungano i tempi in commissione

Finanziaria, vertice di maggioranza
per cercare un'intesa


Articolo letto 476 volte
VOTA
0/5
0 voti

ars, bilancio, finanziaria, regione, sicilia, Politica
Si allungano i tempi per l'esame in commissione bilancio della finanziaria regionale. Nella coalizione che sostiene il governo Lombardo, i nervi sono tesi e nel pomeriggio all'Ars si è chiuso un vertice di maggioranza, alla presenza dell'assessore all'economia Gaetano Armao (nella foto), per discutere del nuovo testo presentato ieri. Testo che ha fatto infuriare in particolare l'Udc, ma che avrebbe suscitato dei mal di pancia anche in altri partiti della coalizione. A questo punto, si dovrebbe andare verso un'ulteriore riscrittura da parte del governo.

Fatto sta che la commissione Bilancio, convocata per stamattina a mezzogiorno, non ha ancora cominciato la sua riunione, in attesa di nuovi sviluppi e, probabilmente, di un nuovo testo. Giovedì, bilancio e finanziaria dovrebbero approvare in Aula a Sala d'Ercole, che dovrà esitarli entro il 30 aprile.

Giulia Adamo, capogruppo dell'Udc, attacca: “Abbiamo trovato norme incondivisibili, come quella che porterebbe ad altri 1.500 assunti negli sportelli formativi dei corsi di formazione, interventi sugli stadi da costruire invece che sulle coste e sui porti, per i quali sono stanziati fondi insufficienti. Le nostre proposte non hanno trovato spazio: volevamo aumentare la tassa sull'acqua minerale per finanziare con questi fondi le infrastrutture e le rette per gli asili nido, avevamo proposto anche di istituire borse di studio per universitari, di tutto questo non abbiamo trovato niente”. Tanto che stamattina la Adamo ha parlato della possibilità che il suo partito esca dalla maggioranza.

"Questo clima di confronto a tratti aspro sui temi finanziari siciliani necessita di un appello alla calma – dice il capogruppo del gruppo misto Dino Fiorenza -. Ritengo prioritario innanzitutto non interrompere, ma anzi riprendere e rafforzare il dialogo con i sindacati, a partire dalla Cisl di Bernava. Auspico che quella che stiamo per discutere sia una finanziaria tecnica e non politica". Lo dice il capogruppo misto all'Ars Dino Fiorenza.

Questo dovrebbe essere il punto di arrivo, una finanziaria più snella e più strettamente connessa al bilancio approvato dalla commissione. La notte porterà consiglio.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php