Live Sicilia

L'acconto di 30 milioni anche a Spa e Srl

Formazione, ecco il prof
Tutti gli enti accreditati


Articolo letto 1.173 volte

centorrino, formazione professionale, ludovico albert, sicilia, speciale formazione, Cronaca
Trenta milioni di anticipo. Utili a lenire le ferite di soggetti protagonisti della formazione professionale. Buoni per pagare qualche stipendio. Ma anche a far storcere il naso a più di un ente. Visto che spuntano, tra i benificiari, anche associazioni commerciali: spa ed srl, nonostante la legge regionale sulla formazione indichi nelle onlus i soggetti destinatari dei finanziamenti.

Il decreto del dirigente generale alla Formazione, Ludovico Albert, ha consentito comunque l'assegnazione di un anticipo sul Prof 2011 del quale si attende ancora la pubblicazione. Trenta milioni, come detto, sui 190 milioni previsti, andati agli enti accreditati. Tra questi, ovviamente, i più grossi come l'Anfe (che ha ricevuto quasi 1,7 milioni di euro), lo Ial (quasi altrettanto), l'Enfap (oltre 900 mila euro), il Cefop (oltre due milioni di euro). Tutto il prospetto, ente per ente, potete consultarlo nell'allegato.

In realtà di somme erogate ancora non si può parlare, visto che questo passo dipenderà dalla verifica di alcuni presupposti. Due in particolare fanno discutere: il primo riguarda le assunzioni avvenute dopo la data-limite (ma su questo ci sarebbe tanto da dire) del dicembre del 2008 e l'altro è riferito al cosiddetto Durc (il documento comprovante la “salute” economico-finanziaria di quei soggetti che hanno rapporti con la Pubblica amministrazione). Sul Durc, in particolare, alcuni enti lamentano l'impossibilità di avere “i conti del tutto a posto” a seguito della mancanza dei finanziamenti che ha portato al blocco degli stipendi per mesi.

Ma al di là delle cifre, delle assunzioni e dei conti, dal decreto del dirigente generale emerge un dubbio legato alla presenza, tra gli enti beneficiari dell'anticipo del Prof, di alcune società commerciali. “Non capisco – dichiara Francesco Menallo, presidente della Fondazione C.a.s. – come possano trovarsi in questo elenco società commerciali. La legge sulla formazione infatti avrà tanti difetti, ma certamente possiede un pregio: la chiarezza. E chiaramente dice che gli enti beneficiari dei finanziamenti sono quelli senza scopo di lucro”.

E in effetti, di queste società se ne trovano diverse: la Macom srl di Corleone, la Arrca srl, la Keystone, la Server srl, la Des srl, la Evergreen Consulting, l'Artha srl, la Mathesis Italia srl, l'Infowork srl, la Mediazioni srl, tutte di Palermo, la Cesis spa di Enna, l'Info-school di Carlentini, la C & B srl e la E.Laborando spa di Catania, la For promed srl di Vittoria.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php