Live Sicilia

Il leader di Fds boccia l'esecutivo Lombardo

Miccichè pensa al futuro
"Sapremo condizionare il Governo"


Articolo letto 497 volte

Catania, forza del sud, lombardo, micciché, mpa. regione, sicilia, Politica
"Ci hanno attribuito un 20% di consensi in Sicilia. Questo significa che potenzialmente Forza del Sud a livello nazionale, solo con i voti che otterrebbe nella terra in cui è nata solamente cinque mesi fa, parte da una quota elettorale vicina al 2%. E se aggiungiamo i voti delle altre otto regioni del Sud nelle quali siamo presenti, potremmo realmente aspirare ad avere una grande, compatta, determinata componente parlamentare in grado di condizionare le scelte del governo. Questo è uno dei nostri obiettivi primari”. Lo ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio e leader di Forza del Sud Gianfranco Miccichè intervenendo a Catania alla prima convention provinciale del movimento arancione. Davanti a circa mille simpatizzanti, amministratori e dirigenti locali del partito,

Miccichè ha anche parlato del governo Lombardo definito: “il peggiore che potessimo immaginare, frutto di un vergognoso ribaltone il cui unico risultato è non aver raggiunto alcun risultato. La loro cultura del ‘no’ - ha continuato - è il simbolo di quella Sicilia che noi vogliamo cambiare, i loro immobilismo è la cartina di tornasole di una classe politica e burocratica legata al potere come un chiodo alla parete. Ma noi - ha proseguito - i chiodi li sradicheremo, tapperemo i buchi e apriremo delle belle finestre per far entrare la calda luce arancione del nostro sole”

Nel corso del suo intervento il leader di Forza del Sud ha anche augurato al presidente della Regione siciliana Raffaele Lombardo di “risolvere i suoi problemi giudiziari, soprattutto per il bene e l’immagine della nostra Regione. Certo - ha aggiunto -, fa specie constatare come i suoi alleati, che appena un anno fa preannunciavano prese di distanze dal governatore qualora gli fosse stato notificato un avviso di garanzia, oggi sono allineati e coperti nel difendere la loro fetta di potere abusivo”. Infine una battuta rivolta a tutti quelli del “Pdl che hanno definito Forza del Sud una scialuppa senza futuro in balia delle onde. A loro dico - ha concluso - che le scialuppe si mettono a mare quando la nave sta per affondare”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php