Live Sicilia

A Fiumicino: una brasiliana e un catanese

Come Tom Hanks in "The terminal"
Ferma in aeroporto: la libera il fidanzato


Articolo letto 519 volte
VOTA
0/5
0 voti

terminal, tom hanks, Catania, Cronaca
Cinque giorni 'prigioniera' nell'aeroporto di Fiumicino, mentre il suo ragazzo, un catanese di 25 anni, Davide Cocimano, ha fatto tre viaggi in aereo a Roma per porterla 'liberare'. Vittima della burocrazia, in una vicenda che ricorda il film 'The terminal' di Steven Spielberg con Tom Hanks si dichiara Vanessa Medejros, brasiliana di 24 anni, che per andare a casa del suo fidanzato, conosciuto sul web, è stata costretta a vivere per cinque giorni nell'aeroporto di Fiumicino. I guai, ricostruisce la coppia al quotidiano La Sicilia di Catania, sono dovuti a "un errore burocratico" e alle "scarse informazioni avute".

Tutto comincia il 30 marzo scorso quando Vanessa arriva dal Brasile a Roma, dove fa scalo in attesa di prendere l'aereo per Catania. La polizia di frontiera la ferma e non le fa proseguire il viaggio perché non è in possesso di soldi né di carta di credito e quindi non può dimostrare di potersi mantenere durante il soggiorno in Italia. L'ipotesi è il respingimento. La giovane si oppone e resta in aeroporto in attesa che il fidanzato la 'liberi'. Davide le procura un'autocertificazione nella quale attesta che penserà lui al sostentamento e porta i soldi a Roma, ma non basta. La ragazza é bloccata nello scalo e sente freddo: "Io prendo l'aereo e le porto una coperta e un cuscino", ricostruisce il catanese, che in 5 giorni ha preso tre voli per Roma. L'ultimo quello decisivo: il 4 aprile scorso Davide porta alla polizia di frontiera di Roma una fidejussione assicurativa a beneficio della sua fidanzata e possono partire per Catania.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php