Live Sicilia

Il blitz di Palermo

Il poliziotto dalla doppia vita:
"Volevo salvare le ragazze"


Articolo letto 933 volte
VOTA
0/5
0 voti

blitz, prostituzione, vincenzo corrado, Cronaca
Lui, il sovrintendente capo Vincenzo Corrado - uno dei due poliziotti arrestati nell'ambito del blitz anti-prostituzione - nega tutto. Secondo quanto scrive "Repubblica" si è giustificato così: voleva togliere dalla strada le ragazze, sottrarle al dominio degli sfruttatori. E' la linea di difesa davanti al gip. Ma le intercettazioni - secondo l'accusa - raccontano altri scenari. Gli inquirenti sono convinti che Corrado offrisse protezione dal commissariato Oreto, in cambio di soldi e favori sessuali. Nelle chiacchiere registrate, emergerebbero particolari decisivi: richieste di soldi, liti tra ragazze per il posto e organizzazioni di appuntamenti" particolari", anche con più uomini.

Proprio il sovrintendente avrebbe detto a Chisca, una delle ragazze controllate dal clan dei rumeni: "Segui i miei consigli e vedrai che nel giro di sei mesi ti fai cinquantamila euro". Consigli e suggerimenti che striderebbero con la linea della difesa.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php