Live Sicilia

Lombardo e il suo movimento

"Con la destra, oppure a sinistra
Tutto dipende dagli obiettivi"


Articolo letto 681 volte

federalismo, raffaele lombardo, Politica
Raffaele Lombardo torna a parlare di politica nel suo blog. E di nuovi sviluppi. "Un nuovo grande partito del popolo meridionale non può che essere un partito federale - scrive il governatore - cioè un partito che metta insieme e faccia convivere e collaborare partiti regionali dotati di piena autonomia ma che si danno una politica comune sulle scelte nazionali. Non vedo una alleanza stabile con il centrodestra o il centrosinistra. Una alleanza con l’uno o con l’altro schieramento è finalizzata agli obiettivi da raggiungere. E’ necessario - dice Lombardo -  un organismo federale che coordini le politiche dei partiti regionali e poi è necessaria una militanza diversa. Immaginiamo questa costituente come una sorta di meccanismo delle primarie rovesciato. Non entrano in campo i gruppi e i potentati che si misurano per eleggere il segretario locale o quello provinciale o regionale anche perché quella esperienza lascia morti e feriti.

L’acquisizione del diritto di voto attivo e passivo - spiega Lombardo -deve passare attraverso la militanza. Deve essersi distinto perché ha saputo fare comizi oppure affiggere manifesti o organizzare manifestazioni. Queste sono le cose fondamentali. Poi questi devono, liberamente e democraticamente, eleggere i responsabili locali fino ai vertici del nuovo soggetto politico Nessuno subordini la propria adesione all’ottenimento di una carica, di un privilegio o di un vantaggio. Si ricomincia tutti dallo stesso livello, a partire da me, ammesso che io vi aderisca. Chi sarà il candidato alle elezioni politiche o a quelle regionali? Chi avrà acquisito più titoli e non chi vuole Lombardo o un gruppetto che seleziona la gente in funzione della fedeltà".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php