Live Sicilia

La sentenza

Non violentò la fidanzata
Era il padre a picchiare la ragazza


Articolo letto 658 volte
VOTA
0/5
0 voti

assoluzione, violenza sessuale, Cronaca
La seconda sezione del Tribunale di Palermo ha assolto G.B., palermitano, accusato di violenza sessuale, lesioni e minacce alla sua ex ragazza. Il collegio, presieduto da Bruno Fasciana, ha così accolto le tesi dell'avvocato Elena Gallo. All'epoca dei fatti, nel 2005, la ragazza aveva 16 anni. I due si erano fidanzati nel 2004 e il rapporto per i primi sei mesi procedeva normalmente. Secondo quanto ha raccontato la ragazza, il fidanzato dopo poco tempo è diventato eccessivamente geloso e le impediva di uscire, costringendola a vestirsi con maglioni a collo alto. Poi, sempre secondo la ragazza, avrebbe iniziato a picchiarla, imponendole di avere rapporti sessuali contro la sua volontà anche nei bagni del liceo che frequentavano, fino ad arrivare a minacciarla di morte nel caso avesse deciso di lasciarlo. Per G.B. l'ex fidanzata si sarebbe inventata tutto. A picchiarla sarebbe stato il padre che in dibattimento avrebbe testimoniato contro di lui solo per incastrarlo ed evitare un'eventuale incriminazione.

(Fonte ANSA)


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php