Live Sicilia

Con una relazione sull'e-commerce

Giuseppe Giglio relatore
al Digital Economy Forum


Articolo letto 682 volte
VOTA
5/5
1 voto

abbigliamento, giglio, moda, negozi, Zapping
«L'Italia possiede un grande potenziale nel campo del digitale, ma tale potenziale dovrebbe essere incoraggiato e sviluppato per poter incrementare la crescita e impedire alle start-up di lasciare l'Italia». Con queste parole dell'ambasciatore americano a Roma, David Thorne, è stato presentato ieri il Digital Economy Forum, un'iniziativa che ha l'obiettivo di promuovere l'economia digitale in Italia grazie a partnership fra aziende italiane e americane, conferenze internazionali, programmi di scambio.

L’autorevole conferenza, organizzata dalla U.S. Embassy in Italia, si terrà a Venezia all’interno del Palazzo della Biennale il prossimo 11 e 12 maggio.

Parteciperanno come relatori al Digital Economy Forum i rappresentanti delle principali aziende mondiali presenti sul web, tra i quali: Marne Levine, Vice- President di Facebook, Diego Piacentini, Senior Vice-President di Amazon, Bastien Duclaux, fondatore e CEO di Twenga, Mike Geer, fondatore di Badoo, David Bevilacqua, Vice President Cisco Corporate, Stefano Maruzzi, Country Director di Google Italia.

Tra gli speaker anche  Giuseppe Giglio, CEO di Giglio.com, invitato a tenere una relazione sul tema creating an e-commerce platform. Fondata nel 2008, la Giglio.com s.r.l., con il suo e-commerce ribalta sul web la forte esperienza aziendale del Gruppo Giglio. E’ grazie al suo approccio dinamico e fortemente web-oriented che s’impone immediatamente all’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori, trasformando quella che era una realtà fino ad allora votata al commercio tradizionale e già affermata a livello territoriale, a punto di riferimento per l’e-commerce internazionale.
«Questa iniziativa – sottolinea Giuseppe Giglio –
pone l’accento sul ruolo di primo piano dell’economia digitale senza la quale si rischierebbe di restare indietro nel percorso verso lo sviluppo. Le potenzialità dell'economia digitale non possono essere trascurate dalle aziende che devono invece considerarle come necessarie per la crescita dell’Italia».


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php