Live Sicilia

Gianfranco micciché sul suo blog

"Se non se ne vanno,
li cacceremo via noi"


gianfranco miccichè, lampedusa, migranti, Cronaca, Politica
"Adesso basta! Ci siamo davvero stancati. La misura è colma, Lampedusa è al collasso, la Sicilia sta affondando". A tuonare è il sottosegretario alla presidenza del Consiglio,
Gianfranco Micciché, che dalle pagine del suo blog si scaglia contro l'esodo di migranti dal Nord Africa. "Si risolva subito il problema e non c’è che un solo modo per risolverlo: se li portino via - scrive ancora Micciché - Non m’interessa dove, non m’interessa come, basta che se ne vadano via e subito, altrimenti li cacceremo via noi".

Secondo il sottosegretario "noi, siciliani, siamo gente buona, solidale, generosa, solare, ma non siamo fessi. Non ne possiamo più: le donne piangono, i bambini non vanno più a scuola, i lampedusani sono disperati, si sentono sotto assedio, minacciati da un’orda invadente, sporca, affamata, pericolosa. Non sono clandestini, non sono profughi, è un esercito informe di trentenni pronti a tutto, che ha occupato Lampedusa. L’Italia ci liberi dall’invasore".

In chiusura del post sul suo diario online, Micciché non accenna ad attenuare i toni, al contraio incalza: "Ce li tolgano dai piedi, subito. Non c’interessano misure alternative, non ci servono palliativi e bolliamo come assurda l’ipotesi di pagare quanti accettino di tornare a casa. Siamo alla follia! Un premio di 1500 euro a chi c’invade. Che non si sparga la voce, altrimenti la Sicilia finirà per diventare la succursale del nord Africa".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php