Live Sicilia

crisi nordafricana

Nel 2011 oltre 18.000 immigrati
Non si ferma l'esodo verso Lampedusa


Articolo letto 578 volte
VOTA
0/5
0 voti

lampedusa, migranti, Cronaca
E' giunta a Lampedusa la nave ''Catania'' della Grimaldi, messa a disposizione dalla compagnia di navigazione, che dovrebbe trasferire circa 850 migranti sbarcati sull'isola nei giorni scorsi. Il traghetto si trova di fronte Cala Pisana, in attesa di cominciare le operazioni di imbarco. La destinazione finale degli immigrati, secondo indiscrezioni che non hanno trovato conferma ufficiale, dovrebbe essere la tendopoli allestita a Manduria in Puglia.

Intanto sono circa 250 gli immigrati partiti oggi da Lampedusa con un ponte aereo, sulla base del piano di trasferimenti messo a punto dall'unita' di crisi sull'emergenza umanitaria coordinato dal commissario straordinario, il prefetto Giuseppe Caruso. Gli extracomunitari, tutti tunisini, sono diretti a centri di accoglienza in Pulgia. Sono stati inoltre trasferiti a Porto Empedocle con il traghetto di linea Palladio della Siremar i 292 profughi - in gran parte eritrei, somali ed etiopi - che erano sul barcone partito dalla Libia, soccorso ieri sera dalla Guardia Costiera, e poi accompagnati a Linosa.

Nel pomeriggio, un tunisino con gravi problemi per un blocco intestinale e' stato trasferito a Palermo in eliambulanza, dopo un primo intervento effettuato nella notte dai medici del poliambulatorio di Lampedusa.

E' giunto inoltre questa notte alle 4.40 a Linosa, la piu' piccola delle isole Pelagie, il barcone con 282 migranti, tra cui 12 bambini e 80 donne, partito quattro giorni fa dalla Libia. Sulla ''carretta'', soccorsa ieri sera da due motovedette della Guardia Costiera, viaggiava anche la donna etiope di 26 anni che ha partorito durante la traversata un bimbo chiamato Yeabsera (dono di Dio ndr). E' morto invece il bimbo di un'altra donna, incinta di tre mesi, che era sempre sul barcone. Il piccolo Yeabsera, che le donne di Lampedusa hanno ribattezzato ''Angelo'', e' stato trasferito in elicottero ieri sera insieme alla mamma e al papa', un giovane eritreo, nell'ospedale ''Cervello'' di Palermo. Questa mattina, intanto, i profughi che erano sul barcone, in maggioranza eritrei, somali ed etiopi, sono stati imbarcati sul traghetto di linea Palladio che, dopo una sosta a Lampedusa, li trasferira' a Porto Empedocle da dove saranno smistati verso un Centro per richiedenti asilo.

Altri quattro barconi carichi di migranti sono arrivati da poco a Lampedusa mentre un quinto si sta avvicinando al porto. Complessivamente, a bordo ci sarebbero oltre 300 migranti che vanno a sommarsi ai circa 200 arrivati con tre barconi verso le 13 e ai 72 giunti sull'isola nelle prime ore della mattinata.

Sette migranti sono caduti in mare nel tentativo di lasciare subito un barcone di profughi con una cinquantina di persone a bordo, che stava affiancando la banchina nel porto di Lampedusa. I ragazzi sono stati recuperati dai soccorritori e trasportati in ambulanza nel poliambulatorio dell'isola.

Dal primo gennaio ad oggi sono sbarcati a Lampedusa complessivamente 18.501 migranti. Nello stesso periodo del 2010 erano giunti nelle Pelagie in 27. Solo nelle ultime 24 ore a Lampedusa e Linosa sono approdati 1399 extracomunitari, ma si tratta di una cifra che non tiene conto degli ultimi 300 che stanno per raggiungere l'isola. Il dato ufficiale e' stato reso noto dall'unita' di crisi per l'emergenza umanitaria coordinata dal prefetto Giuseppe Caruso.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php