Live Sicilia

Lo spettacolo

Tanto di Cappello... alla compagnia


Articolo letto 590 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Zapping
Per la rassegna Kilometro Zero, il 28 e il 29 marzo torna in scena al Teatro Dante di Palermo lo spettacolo Emi-grati o Emi-in-grati o fate voi… della Compagnia Tanto di Cappello.

Dopo la strepitosa vittoria del “coup de coeur”, il premio assegnato in base al gradimento del pubblico al Festival International et Universitaire des Arts de la Scène de l'Artois che si è svolto in Francia il 28 Marzo 2010 conferito per la prima volta ad una compagnia estera, il gruppo palermitano torna a far sorridere il pubblico del capoluogo siciliano.

Emi-grati... è una ricerca su quel fenomeno che ogni essere vivente porta dentro di sé, quel particolare sentimento che ci spinge a viaggiare e a scoprire nuovi mondi e modi di essere.

Da dove viene questa pulsione che ci fa lasciare la nostra terra? Dove ci porta? Quali sono le ragioni che ci spingono a intraprendere un viaggio? Vogliamo o siamo costretti a compierlo? In questo lavoro non si danno risposte chiare allo spettatore ma si cerca di suscitare in lui delle domande. Qui i temi dell’emigrazione e del viaggio si intersecano, vengono affrontati con umorismo, cercando di sdrammatizzare una tematica così attuale e delicata.

Lo spettacolo vede in scena cinque interpreti, cinque umanità diverse che agiscono, comunicano, si contaminano tra loro. Tutti e cinque hanno una storia in comune, sono senza soldi, hanno fame, ma hanno tanta voglia di partire. Unica guida: un sogno.

Mimica e clownerie diventano linguaggio d'espressione dell'attore, le sue azioni e i suoi gesti prendono forza nella ricerca sull'acrobatica e la giocoleria. Tutta questa ricerca rende l'opera totalmente imprevedibile agli occhi dello spettatore. Alla parola è concesso poco spazio, gli Emi-Grati non hanno una lingua, parlano tutte le lingue del mondo, quindi lo spettacolo diventa comprensibile a tutti grazie anche all’emissione di suoni e di grammelot che arricchiscono le azioni. Le musiche, scritte e composte appositamente per lo spettacolo da Daniele Tesauro e Roberto Ferreri, sono anch’esse vere protagoniste dello spettacolo, aiutano lo spettatore ad entrare in questo viaggio facendolo ridere e riflettere.

Uno spettacolo emozionante che vede protagonista un baule, il perno di tutto il mondo che esce dalla sua condizione di “Cosa da Riempire” e si trasforma seguendo le leggi dell’immaginazione in un container, una stiva, una nave ecc…

Cinque Emi-grati pronti a far ridere. Cinque anime, e un baule che è il sesto personaggio, pronte a tutto per partire, pieni di paure, speranze e valigie da imbarcare nella stiva di una nave. Dopo un viaggio attraverso “l’Oceano Mediterraneo”, un viaggio pieno di sogni, fame e giocoleria, sbarcheranno in una terra promessa: la Sicilia! A questo punto del viaggio il sogno si infrange su uno scoglio apparentemente insormontabile, tutto racchiuso in 3 lettere... C.P.T. Questa “Amara Accoglienza” riuscirà a fermare il sogno dei nostri Emi-grati?

Il costo del biglietto è di 10 euro, 8 ridotto acquistabile direttamente il giorno dello spettacolo al botteghino. Emi-grati o Emi-in-grati o fate voi…, che ritorna sulla scena palermitana dopo quasi due anni, prenderà il via alle ore 10.00 e alla fine dello spettacolo ci sarà un dibattito con gli alunni delle scuole medie e superiori presenti in sala.

Protagonisti dello spettacolo: Gaetano Basile, Luigi Ciranni, Virgilio Rattoballi, Andrea Saitta e Nicolas Antony Schiavo. I cinque artisti si sono formati professionalmente seguendo diversi percorsi artistici, specializzandosi presso la Scuola di Cirko Vertigo di Torino, frequentando diversi stage di formazione in svariate discipline artistiche con artisti di fama internazionale.

Daniela Ciranni

Ufficio Stampa Tanto di Cappello

3339065161 daniela.ciranni@libero.it


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php