Live Sicilia

Da I Love Sicilia in edicola

Le mostre del mese


Articolo letto 640 volte
VOTA
0/5
0 voti

I Love Sicilia, marzo, mostre, sicilia, I Love Sicilia, Zapping


Dal nuovo numero di I Love Sicilia in edicola


(a cura di Sveva Alagna)

Carla Accardi
Segno e trasparenza
Fondazione Puglisi Cosentino
(Palazzo Valle, via V. Emanuele 122, Catania)
mar-dom 10/13; 16/19.30
sabato fino alle 21.30

La Fondazione che Alfio Puglisi Cosentino ha creato a Palazzo Valle, nel cuore di Catania, propone, dal 6 febbraio al 12 giugno 2011, una grande mostra a cura di Luca Massimo Barbero. Carla Accardi, che ha partecipato al gruppo romano Forma dal 1947 ed è considerata uno tra i protagonisti dell’arte astratta italiana dal secondo dopoguerra ne è doppiamente protagonista: con le sue opere ma anche con una sua personale interpretazione delle architetture e degli spazi dello storico Palazzo, per i quali ha appositamente realizzato un lavoro che sarà esposto nell’ultima sala e Vie alternative, grande opera permanente in ceramica per il cortile. La Fondazione propone a Palazzo Valle anche 27 selezionatissime opere di “Segni come sogni. Licini, Melotti e Novelli fra astrazione e poesia”.

Andrea Di Marco
Diario o almanacco per il diletto comune
Civica Galleria d’Arte Moderna
Complesso Mon. di Sant’Anna, Palermo
Dal 13 marzo, mar-dom 9.30 – 18.30
Venti dipinti (tra cui dieci di grande formato), una serie di lavori su carta e, per la prima volta, alcune fotografie. Tutte opere prodotte tra il 2009 e il 2011. è questo il corpus di lavori raccolti alla GAM di Palermo in occasione della prima importante mostra pubblica che la Sicilia dedica al talento di Andrea Di Marco, artista siciliano tra i più apprezzati in Italia. È la prima personale di una serie di focus su artisti siciliani delle ultime generazioni che saranno ospitate dalla Gam. La mostra è a cura di Beatrice Buscaroli con la collaborazione di Helga Marsala.

Piero Guccione
Le opere monumentali
Palazzo Sant'Elia
Via Maqueda - Palermo
(Lun-ven 10.30 – 13.30/16.30 – 19.30 sab. 10.30 – 13.30)
Per la prima volta insieme gli studi preparatori e le più importanti realizzazioni pubbliche di Piero Guccione. Si tratta del grande olio, commissionato all’artista dall’allora presidente del Senato Marcello Pera, che campeggia nel Salone Garibaldi di Palazzo Madama. In mostra anche le due magnifiche pale che addobbano la Cappella del Battistero di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri a Roma. Infine l’opera commissionata dalla Regione per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia e l’Autonomia. “Piero Guccione, le opere monumentali” è sostenuta dalla Provincia Regionale di Palermo ed il Cigno GG Edizioni, ed è realizzata a cura di Francesco Gallo e Mario Ursino.

I Tessuti artistici di Berlingeri
Caffè Guerbois via Valdemone 35, Palermo
(mar-dom 10.30/13; 17/20.00)
Pelli e tessuti piegati ad arte. Non sono il tema di una lezione di cortesie per gli ospiti a tavola ma lo stile unico delle opere di Cesare Berlingeri, che tra le pieghe di stoffe di grama diversa rivela il suo messaggio di una pittura che "non sprofonda nel muro ma che vuole restarci sopra". La mostra è curata da Alessandro Ammirata e Marcello Palminteri.

La Certezza dell’ombra
Centro d’Arte Piana dei Colli
Villa Alliata Cardillo, Palermo (5,6,8 marzo 16/20)
L'evento nasce dalla sinergia culturale tra diverse istituzioni siciliane pubbliche e private: il Centro d'Arte Piana dei Colli di Villa Alliata Cardillo, il Comune di Caltagirone - "Premio Nazionale di Poesia Maria Marino"-, il MACC - Museo
d'Arte Contemporanea di Caltagirone, la Fondazione Orestiadi di Gibellina e il Centre culturel français de Palerme et de Sicilie. Il tema dell'ibridazione culturale si delinea come elemento centrale dell'evento; i due autori, Kali Jones, franco-canadese e Maurizio Ruggiano, siciliano, mescolano poesia e videoarte focalizzando l'attenzione sull'opera di Adonis, poeta d'origine siriana che oggi vive e lavora a Parigi.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php