Live Sicilia

Al Mondadori Multicenter i Palermo

"Le luci nelle case degli altri"
Ecco il nuovo libro di Chiara Gamberale


Articolo letto 654 volte
VOTA
0/5
0 voti

chiara gamberale, le luci nelle case degli altri, Libri
E’ un giallo emotivo, uno di quei romanzi che scavano dentro parola dopo parola, che scoprono l’anima lentamente, lasciando emergere i dolori e le paure più profonde.

"Le luci nelle case degli altri" è un racconto dalla forte impronta autobiografica e non è un caso che a scriverlo sia stata Chiara Gamberale, voce nota del programma radiofonico di analisi dell’essere umano “Io, Chiara e l’Oscuro”, in onda tutte le mattine su Radio2.

La storia di Mandorla Presentato ieri alla libreria Mondadori Multicenter di Palermo, l’ultimo lavoro della scrittrice romana, racconta di Mandorla, una bambina di sei anni, figlia di Maria, amministratrice del condominio di via Grotta Perfetta numero 315 di Poggio Ameno.

In un incidente Maria muore lasciando alla figlia e ai condomini un segreto: Mandorla è stata concepita in quello stabile e il padre è uno di loro.

Dopo l’iniziale sgomento la piccola viene affidata all’unica single del palazzo, la signorina Polidoro, ma poi crescerà vivendo a turno in ciascuna delle famiglie del condominio.

Romanzo dell’anima «Possiamo definirlo un romanzo corale o condominiale – racconta la scrittrice, Chiara Gamberale – anche se poi alla fine io preferisco definirlo un romanzo dell’anima. La storia racconta di dieci anni di questo condominio e il passare degli anni scandisce un ritmo narrativo crescente man mano che la protagonista, Mandorla, scava nelle vite dei personaggi che la circondano e inevitabilmente scopre un po’ di se stessa. E’ un viaggio emotivo alla scoperta dell’identità di questa bambina, vissuta senza un padre e con una madre, Maria, che aveva il dono speciale di trasformare ogni riunione condominiale in una sorta di terapia di gruppo».

Ogni piano una storia diversa: coppie in crisi, un’unione omosessuale, una solitudine lacerante e un quadretto familiare di asfissiante perfezione.

Uno spaccato di società, pianerottolo dopo pianerottolo, che Mandorla scruta in maniera curiosa entrando in contatto con le paure e le manie dei vari personaggi.

«Mandorla regala al romanzo lo stile – continua la scrittrice e conduttrice radiofonica – raccontando quello che percepisce con i suoi occhi, analizzando tutti ma evitando accuratamente di scoprirsi. Lei soffre il dinamismo della vita, il sentire profondo legato ai cambiamenti e fa conoscere se stessa solo attraverso le preghiere, intimi monologhi ricchi di vibranti emozioni».

Le luci nelle case degli altri La protagonista chiede uno sforzo emotivo a tutti i lettori che l’accompagneranno in un percorso di crescita non solo legato al passare degli anni.

Mandorla guarda nelle case dove ognuno di noi vorrebbe spiare, accende le luci spente, lascia accese invece quelle che già ci sono e ci regala la possibilità di guardare in ognuno di quegli appartamenti o semplicemente di scoprirci protagonisti-condomini dello stabile di una improbabile via Grotta Perfetta.

«L’imperfezione dei personaggi – conclude Chiara Gamberale – è la chiave di lettura del romanzo stesso. Ognuno vive i propri compromessi, all’oscuro di qualcosa che ci riguarda. Mandorla entra in contatto con il mistero degli altri e di se stessa vivendo in case diverse, con persone diverse. Ma in fondo la propria casa dov’è? Secondo me la casa è il posto dove non ci si sembra così assurdi agli occhi degli altri e dove le crisi familiari vengono lette, secondo il significato greco, come scelte e quindi come possibilità».

Il romanzo percorre la strada del realismo senza avvicinarsi mai all’ottimismo o al pessimismo, ma cercando in tutti i modi di trovare una sfumatura poetica nell’imperfezione del genere umano e nella costante sua ricerca della felicità.

E’ un ottimo spunto per svelarci qualche verità o suggerire soluzioni.

Ecco a cosa serve la luce accesa nelle case degli altri: a sbirciare nelle vite che non ci appartengono ma che inevitabilmente riflettono un po’ di noi.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php