Live Sicilia

Agrigento

Muore dopo la frattura al femore
Il marito denuncia: "Malasanità"


Articolo letto 744 volte
VOTA
0/5
0 voti

muore, rottura femore, sanità, Cronaca
I carabinieri di Agrigento indagano su un caso di presunta malasanità denunciato dal marito di una donna morta dopo un intervento per una frattura al femore. Rosalia Marzullo, 61 anni, è deceduta all'ospedale San Giovanni Di Dio dove era stata ricoverata in seguito a una caduta. Secondo il marito, Giovanni Principato, la donna era rimasta per due giorni in astanteria per mancanza di posti nel reparto di ortopedia dove era stata finalmente operata dopo 12 giorni. Durante l'intervento, sarebbe stata però tranciata un'arteria femorale.

Per questo Rosalia Marzullo sarebbe stata prima trasferita in rianimazione e, dopo un mese, al reparto di medicina generale per un nuovo intervento. A giudizio del marito, sarebbe cominciato qui un calvario con un progressivo aggravamento delle condizioni della paziente dovuto a un rimpallo di competenze. In medicina generale non sarebbe stata eseguita la terapia necessaria di "competenza", avrebbero sostenuto i medici, dei colleghi di ortopedia. La famiglia della donna, assistita dall'avvocato Basilio Vella, ha chiesto l'autopsia e il sequestro delle cartelle cliniche.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php