Live Sicilia

Il proclama di Lombardo

"Un grande movimento
per la riscossa del Sud"


Articolo letto 515 volte

movimento, raffaele lombardo, sud, Politica
Raffaele Lombardo torna a parlare nel suo blog. Ecco l'intervento del presidente: "C’è una grande mobilità nel quadro politico. Cosa succede nel terzo polo, Fli, il Pdl che cresce o dimagrisce? Uno spettacolo un po’ desolante per la verità. Il problema è se ci si muove per ragioni ideali o di bottega. Se si tratta di ideali, tanto di cappello. Se ci si muove per affari propri, c’è solo da girarsi dall’altra parte. L’Mpa ha una piccola pattuglia di deputati e senatori ormai temprata dalla prova di tante aggressioni fatte anche dal presidente del consiglio, o quantomeno dal suo partito, che si è portato via un po’ di deputati.

L’Mpa deve superare l’attuale assetto della classe dirigente e la forma organizzativa e forse anche la sua denominazione di origine controllata. Ciascuno di noi ha fatto la propria parte partecipando alla fondazione e alla fase di avvio e adesso dovremmo dar vita a una costituente che gli cambi i connotati e lo renda capace di attrarre esperienze politiche varie, magari più piccole, presenti nel territorio. Non sto certo parlando di quei pezzi di classe dirigente in cerca disperata di un approdo ma di gente che crede nel rilancio del Sud e nella capacità che ci può essere anche per noi in Sicilia di uscire dalle secche del sottosviluppo, del clientelismo e dello sperpero per impostare un modello di sviluppo autopropulsivo che punti sulle nostre risorse.

Un Sud che riprenda la via dello sviluppo e lavori seriamente per la riunificazione dell’Italia che in questi 150 anni non s’è vista. Un Sud che possa interessare anche quei meridionali che sono andati altrove, in Europa o nel Nord del paese, e che potrebbero dare un contributo importante per la crescita di un forte movimento, autonomo dagli schieramenti. Per superare tutti quei partitini, nati come camerieri del partito del padrone, da una parte e dall’altra, che non rappresentano i cittadini del Sud ma sono nati solo per accaparrarsi i voti dei meridionali e devono la loro esistenza al partito nazionale di riferimento che, molto spesso, mette gli interessi del Sud sotto i piedi".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php