Live Sicilia

Gli scissionisti di Fli

Scalia, tutto dipende da Urso


Articolo letto 622 volte
VOTA
0/5
0 voti

briguglio. granata, fini, scalia, Politica
Ieri è stata una giornata interlocutoria per Pippo Scalia, alle prese con i suoi "turbamenti politici", mentre sussurri e grida lo vogliono ormai distante dal percorso di "Futuro e Libertà". Oggi qualcosa si muove, allontanando l'ipotesi di una sua uscita. Sono giorni e ore di riunioni su riunioni. E mai una risposta al telefono.  A Livesicilia risulta che l'abboccamento con Fini, c'è stato, e che potrebbe essercene un altro. Ma le bocce sono rimaste ferme. Anche se, nel pomeriggio di oggi, da ambienti "futuristi" non lontani da Scalia, arrivavano segnali di ottimismo su una possibile chiusura delle vicenda senza strappi.

Insomma, la crisi potrebbe rientrare, ma si aspettano dei passaggi nazionali, che riguardano Adolfo Urso, leader di riferimento di Scalia e di altri finiani di Sicilia, penalizzato in termini di incarichi dal congresso fondativo del partito. Se, come si sussurra con sempre più insistenza a Roma, Urso otterrà l'incarico di capogruppo alla Camera (e Della Vedova sarebbe pronto a fare un passo indietro), la distensione sarà cosa fatta.
I boatos su un possibile avvicinamento di Scalia a Forza del Sud, o comunque su un suo rientro nell'alveo berlusconiano, intanto continuano. Domani potrebbe essere il giorno giusto per conoscere la decisione finale del deputato agrigentino, fino a oggi plenipotenziario in Sicilia del presidente della Camera.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php