Live Sicilia

Turismo

Turismo, alla Bit 2011
sbarca la Provincia di Catania


Articolo letto 555 volte
VOTA
0/5
0 voti

bit 2011, castiglione, Catania, provincia, sicilia, turismo, Zapping
Grande successo di pubblico per la conferenza stampa della Provincia di Catania alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Le iniziative di sviluppo e promozione turistica su cui sta puntando l’Amministrazione Castiglione vertono soprattutto sul segmento congressuale e dei grandi eventi, attraverso l’attività dell’Etna Convention Bureau.
«Gli eventi realizzati nel 2009 e nel 2010 hanno prodotto un indotto diretto di oltre 4 milioni di euro – ha osservato Castiglione – e siamo già in moto per eventi che si terranno a partire dal 2011 e fino al 2015. La società partecipata interamente dalla Provincia di Catania è ormai un brand di riferimento del settore e rappresenta l’interlocutore unico per chi intende organizzare un qualsiasi evento nel territorio etneo. Insieme all’ECB - ha concluso – Castiglione – stiamo cercando di promuovere il territorio di Catania a 360° gradi, individuando anche mercati emergenti come quello del cineturismo».
«A tal proposito stiamo completando il progetto “Movie tour” – ha spiegato Benedetto Puglisi, direttore dell’ECB – un itinerario cineturistico all’interno della città di Catania e della sua provincia che ripercorre le location dei principali set cinematografici allestiti nel capoluogo etneo. Ciò permetterà ai turisti e ai visitatori di fruire al meglio delle bellezze naturali, paesaggistiche, storiche e culturali del nostro territorio. Si pensi che sulla nostra provincia sono stati girati circa 250 film, tra cui “La terra trema”, “Star Wars – episodi II e III”, “Il Padrino”».
Il cinema dunque inteso anche come evento aggregativo che si unisce al già consolidato mercato congressuale su cui l’Etna Convention Bureau è leader in Sicilia.
«Abbiamo creato anche un osservatorio congressuale che ci fornisce informazioni attendibili, dettagliate e sempre aggiornate sulle dimensioni, sulle tendenze e sulla segmentazione del mercato congressuale dell’intera Provincia – ha sottolineato Nico Torrisi, amministratore delegato ECB – permettendo così di effettuare confronti con l’intero contesto nazionale ed internazionale. Con lo scopo, inoltre, di migliorare continuamente il servizio offerto – ha aggiunto Torrisi – stiamo progettando un osservatorio turistico che abbracci tutta la Provincia di Catania. L’obiettivo è quello di analizzare il comportamento dei turisti che scelgono la nostra provincia come meta dei loro soggiorni, capire da dove provengono, identificare la loro capacità di spesa, le loro abitudini di soggiorno, la qualità d’offerta percepita e tracciare un quadro finale sulla loro soddisfazione».
La Provincia regionale di Catania ha inoltre presentato alla Bit “Welcome to Catania”, un progetto il cui scopo è il miglioramento dell’accoglienza, dei servizi e della tutela dei turisti nel territorio della provincia etnea. «Abbiamo messo in rete tutte le principali categorie degli operatori turistici, le associazioni dei consumatori e l’Università – ha raccontato

Antonio Maugeri, consigliere d’amministrazione ECB –, ogni soggetto aderente si è impegnato a realizzare iniziative mirate per il raggiungimento dei tre principali obiettivi strategici previsti dal protocollo d’intesa: accoglienza e informazione, formazione per la qualità dei servizi e per la cultura dell’accoglienza e tutela del turista. Ognuno con un proprio ruolo – ha concluso– ma secondo un’ottica di sistema volta a rendere piacevole ed indimenticabile la permanenza nella città di Catania a tutti i suoi turisti e visitatori».


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php