Live Sicilia

ars

Francesco Cascio: "Quello di Cracolici
è solo un delirio di onnipotenza"


Articolo letto 478 volte
VOTA
0/5
0 voti

ars, Cascio, cracolici, Politica
"Cracolici ha perso un'occasione per tacere e dimostra di essere in preda a un delirio di onnipotenza. La sua esternazione è stata assolutamente inopportuna e fuori luogo". Lo dice il presidente dell'Ars, Francesco Cascio, replicando alle dichiarazioni del capogruppo del Pd, Antonello Cracolici, sulla gestione dei lavori parlamentari.

"Capisco - continua Cascio - che egli risenta di una sovraesposizione di carattere politico che lo spinge a indebite ingerenze nelle scelte istituzionali, ma queste ultime sono di mia prerogativa". Cascio aggiunge: "Mi sono limitato a stabilire un calendario dei lavori d'Aula provvisorio, settimanale, come previsto dal regolamento, poiché in sede di conferenza dei capigruppo sull'agenda dei lavori non si è raggiunto un accordo a maggioranza dei due terzi. Il riferimento é al ddl sulla riduzione dei deputati e a quello sulla semplificazione amministrativa che, ricordo, è voluto dal governo che lo stesso Cracolici appoggia".

"Non potevo - precisa Cascio - inserire il ddl sulla legge elettorale dei comuni nell'ordine del giorno dell'Aula, proprio perché su questo non si è raggiunta, come da regolamento, la maggiorana prescritta dei due terzi". "Quindi - conclude Cascio - ribadisco di essere stato imparziale e assolutamente garante del regolamento e invito l'onorevole Cracolici a riflettere sulle cose che dice, perché le parole hanno un peso, e a tenere, altresì, conto, del fatto che, quando il presidente dell'Ars dichiara qualcosa lo fa nell'interesse della tenuta complessiva del sistema e delle regole statutarie e costituzionali".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php