Live Sicilia

Regione, creato un tavolo di confronto

Trasporti, c'è l'intesa:
salta lo sciopero dei Tir


Articolo letto 625 volte
VOTA
0/5
0 voti

aias, confagricoltura, confetra, confindustria, sicilia, tir, trasporti, Cronaca, Politica
C'è anche la sigla dell'Aias, l'associazione degli autotrasportatori siciliani che aveva proclamato uno sciopero a partire dal 14 febbraio, sul protocollo d'intesa sottoscritto al termine della riunione che si è tenuta nei locali dell'assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità, alla presenza del sottosegretario Bartolomeo Giachino e dei rappresentanti di Confindustria, Confetra, Confagricoltura, Cia, Confartigianato e delle altre sigle sindacali del settore.

Al centro del vertice, presieduto dall'assessore Pier Carmelo Russo, i problemi che affliggono il sistema trasportitico regionale, con specifico riferimento alla filiera agroalimentare, fortemente penalizzata dalle oggettive condizioni di perifericità e di insularità e dall'attuale disciplina del trasporto che impone lo stop dei mezzi dopo 9 ore di guida per questioni di sicurezza.

A tal proposito l'assessore Russo ha annunciato l'intenzione di chiedere che "lo stanziamento di 30 milioni di euro, previsto nel bilancio dello Stato per le autostrade del mare, venga interamente devoluto agli autotrasportatori della regione siciliana a titolo di risarcimento per gli enormi ritardi accumulati nella realizzazione della Salerno-Reggio Calabria, che obbligano i nostri operatori a guide lunghissime che non consentono di esportare i prodotti dell'isola in tutti quei mercati che li richiedono".

E' stato concordato di dar vita ad un tavolo di concertazione per risolvere in tempi brevi le difficoltà esposte dai rappresentanti di categoria. A questo fine, sono state intanto concordate tre iniziative: un incontro, da tenersi a Messina il prossimo 21 febbraio con tutti i soggetti coinvolti, per esaminare i problemi dei tempi di imbarco, valutando anche l'ipotesi di corsie preferenziali per il trasporto dell'ortofrutta; la verifica, da effettuarsi d'intesa fra Governo e Regione siciliana, presso le autorità comunitarie, sulla possibilità di ottenere una deroga alla disciplina sui tempi di guida e di riposo, volta a sterilizzare i tempi di attesa agli imbarchi per l'attraversamento dello Stretto e fondata sulle circostanze eccezionali connesse anche ai lavori sull'autostrada Salerno-Reggio Calabria; la valutazione di eventuali problematiche collegate agli incentivi per le autostrade del mare.

"Questione dirimente per la Regione siciliana - ha sottolineato l'assessore Russo - resta l'impegno del governo centrale a trasferirci immediatamente i fondi Fas da destinare alla rete viaria dell'isola, il cui completamento è decisivo per ridurre i tempi di percorrenza delle merci all'interno della nostra regione".

Una questione che - così come è stato messo per iscritto nel documento che porta la firma del sottosegratario Giachino - verrà affrontata già nel prossimo incontro al quale saranno invitati a partecipare anche i rappresentati della grande distribuzione.

E' stata, infine, ottenuta l'assicurazione dell'inserimento nella Consulta per l'autotrasporto e la logistica di un rappresentante del settore autotrasportistico siciliano.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php