Live Sicilia

Oggi Palermo-Fiorentina

Antognoni: "Spero nel pareggio"


Articolo letto 491 volte
VOTA
0/5
0 voti

antognoni, calcio, palermo-fiorentina, Sport
Campione del mondo nel 1982 con la maglia azzurra, premiato lo scorso ottobre con il Golden Foot, bandiera induscutibile della Fiorentina e del popolo viola. Giancarlo Antognoni, idolo amatissimo dai tifosi gigliati, ha rilasciato in esclusiva al sito sportivo Golsicilia.it un'intervista alla vigilia di Palermo-Fiorentina, che si giocherà domani alle 12:30.

Antognoni, domani si gioca Palermo-Fiorentina. Che partita si aspetta?
«Sarà una partita difficile per la Fiorentina. Il Palermo in questo momento va molto bene, sarà un match problematico. Tutte le partite hanno una storia diversa, a sé. Credo che la Fiorentina abbia bisogno di punti, ma anche il Palermo non può rischiare il passo falso per non perdere il treno Champions. Sarà comunque una bella partita».

Chi teme di più dei rosanero?
«Anzitutto Pastore, ma penso che l’intero reparto offensivo sia temibile. Il terzetto composto da Miccoli, sempre che giochi, e Ilicic fa paura».

La Fiorentina non sta disputando un campionato eccezionale. Perché secondo lei?
«La Fiorentina ha fatto due anni al ribasso dopo 4-5 ottime stagioni con Prandelli. Il cambio di allenatore ha influito anche se non darei colpe al tecnico, forse c'è stato un ridimensionamento da parte della dirigenza viola, che ha voluto prima guardare a quello che succedeva a livello di investimento da parte della proprietà. Ma non dimentichiamoci gli infortuni, che hanno avuto il loro peso».

Il fiore all'occhiello del mercato viola è Valon Behrami. Che apporto potrà dare alla squadra?
«Behrami è andato all'estero, non l'abbiamo seguito molto ma se ritorna quello della Lazio sicuramente è un buon acquisto, entra in un contesto non del tutto positivo ma è sicuramente un valido giocatore».

Il 4 marzo ci sarà l'Antognoni's day. Di che si tratta?
«Sarà una giornata dedicata a me, ci sarà questo evento, presenterò il mio libro, "10 modi per dire ti amo", l'unico che ho fatto io personalmente, gli altri li hanno fatti dei giornalisti. 10 capitoli in cui racconterò la mia vita, sin dalla gioventù. In questo libro si racconta la mia storia, da quando ho iniziato fino al Golden Foot ricevuto nel Principato di Monaco ad ottobre, si ripercorre la mia storia. L'evento è fatto per presentare questo libro, ci saranno personaggi sportivi e televisivi».

Azzardi un pronostico per la partita di domani...
«Pronostico? Metterei una X, so che al Palermo non andrebbe bene ma alla Fiorentina farebbe bene. L’importante è salvarsi e poi fare un buon finale campionato, l’obiettivo è quello perché hai poi le possibilità di programmare al meglio il futuro».


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php