Live Sicilia

Le polemiche sul Civico

Sanità, bufera su Russo
Ora spunta la farmacista


Articolo letto 752 volte

, Politica
Il dito puntato di Micciché, la minaccia di querela di Russo. In mezzo, la sanità siciliana. C'è davvero la politica dietro le ultime decisioni dell'assessore, in particolare dietro la rimozione di Allegra dalla cabina di comando dell'Ospedale Civico?

Già alla fine della scorsa settimana il sottosegretario alla presidenza del Consiglio aveva tuonato, attraverso le pagine del suo blog: “La verità è che Allegra paga il no alla nomina di una dirigente della Farmacia del Civico amica di Russo. E mi assumo le responsabilità di quello che dico”. Oggi le pagine palermitane del quotidiano "La Repubblica", svelano i nomi in gioco, dietro la contesa nomina di responsabile della Farmacia del Civico, indicata dagli avversari di Russo come origine e causa delle sue future mosse.

I protagonisti della vicenda sono Pietro Giammanco e Vinnuccia Di Giovanni. L'uno sponsorizzato da Allegra, l'altra supportata da Russo, secondo la ricostruzione di "Repubblica". Tra i due, un concorso per la guida della Farmacia del maggiore ospedale dell'Isola. Secondo l'articolo in stampa, ad aggiudicarsi il concorso sarebbe stato Giammanco, ma già per la seconda volta la Di Giovanni avrebbe fatto ricorso per impedirne l'insediamento. Sul secondo ricorso il dibattito è ancora aperto, in quanto oggetto della contesa sarebbe un certificato previsto dal bando e non presentato da Giammanco (fonti interne all'assessorato alla Salute confermano che Giammanco non avrebbe i titoli per accedere a quel posto).

Alla base del braccio di ferro tra Russo e Allegra, dunque, potrebbero esserci ben altri motivi, oltre i disservizi del Pronto Soccorso? E' l'ipotesi della polemica politica in atto. Micciché, da una parte, sostiene che Allegra sarebbe stato invitato a ritirarsi per avere "parteggiato" per Giammanco ai danni di Vinnuccia Di Giovanni. Russo, dal canto suo, suggerisce al sottosegretario la via del silenzio. Altrimenti, anticipa Russo, “la mia risposta arriverà ma non più tramite la stampa bensì nelle sedi più opportune per tutelare la mia dignità e la correttezza del mio agire".

(Nella foto tratta da youtube l'assessore Russo e Vinnuccia Di Giovanni, insieme a una manifestazione politica)


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php