Live Sicilia

L'attacco del ministro Prestigiacomo

"Lombardo rovina la Sicilia
Ci vorrebbe Miccichè"


Articolo letto 561 volte

isola, raffaele lombardo, sicilia, Cronaca
"Il Paese sta cercando di superare la terribile crisi globale, ma davvero l'immobilismo e l'incapacità di assumere decisioni da parte del governo regionale rischiano di isolare la Sicilia, allontandola dalla ripresa economica possibile". Lo afferma il ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo, che accusa il governatore Raffaele Lombardo di essere "continuamente impegnato in altre faccende" come la "collocazione dei suoi uomini in tutti i posti chiave". In un'intervista al quotidiano "La Sicilia", il ministro segnala, come esempio, il rischio occupazione e sviluppo per la mancata realizzazione del rigassificatore di Priolo, nel Siracusano.

"La mancanza di risposte, l'incapacità di dare certezze a chi vuole investire in Sicilia - osserva Stefania Prestigiacomo - ha spinto la famiglia Garrone a cedere la maggioranza della storica raffineria Erg ai russi. Purtroppo tempo che questo possa essere un pessimo segnale che preannuncia il declino industriale della nostra Isola". Il ministro ha già una soluzione per "quando la Sicilia si sarà liberata di questo governo": il suo "candidato ideale" al ruolo di governatore è "Gianfranco Micciché" perché, spiega, "ha forza, passione, creatività e idee innovative e concrete". Per Stefania Prestigiacomo il sottosegretario "potrebbe essere un ottimo presidente per la Sicilia".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php