Live Sicilia

Omicidio a Gela

Strangolato dopo una lite


Articolo letto 420 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca
E' stato trovato dai carabinieri morto con una corda legata intorno al collo. E' stato infatti strangolato Calogero Lo Coco, 40 anni, ex sorvegliato speciale originario di Campobello di Licata. L'omicidio è avvenuto questa sera nella zona balneare e residenziale di contrada Manfria a circa dieci chilometri da Gela (Cl). L'uomo è stato ucciso al culmine di una lite nella quale oltre a Lo Coco erano coinvolti la sua ex moglie e il suo attuale convivente che sono stati fermati. Si tratta di Rosaria Nicosia, 38 anni e di Gaetano Biundo, anche lui di 38 anni.

Le indagini condotte dai carabinieri sono coordinate dalla procura della Repubblica di Gela. Privilegiata come movente del delitto è la pista passionale. Il cadavere è stato trovato in una delle residenze estive della zona in via Ibiscus. Secondo una prima ricostruzione, i tre si sarebbero incontrati per un chiarimento e ne sarebbe nato un diverbio nel corso del quale Lo Coco è stato ucciso. I due fermati sono interrogati in queste ore dagli investigatori. Lo Coco è stato ucciso nella sua abitazione. A chiamare i carabinieri è stata l'ex moglie.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php