Live Sicilia

Il bollettino

Regione, tre nuove consulenze


Articolo letto 680 volte

consulenze, regione, Politica
Tre nuove consulenze alla Regione siciliana, per un totale di poco più di 25 mila euro. Alla Salute va Amalia Maria Patrizia Panebianco, nominata direttamente da Massimo Russo, che si occuperà di una consulenza per il servizio di pianificazione e controllo strategico. Dal primo febbraio al 31 marzo, la Panebianco percepirà un compenso lordo pari a 4.131,66 euro.

E ancora, Fulvio Sinagra, avvocato, è stato nominato da Caterina Chinnici per occuparsi dello “studio ed approfondimento di problematiche, di natura giuridico-legale, trattate dagli uffici di diretta collaborazione nell'esercizio della funzione di indirizzo politico-amministrativo, al fine della redazione di pareri, formulazione di valutazioni o anche per l'elaborazione di schemi di atti amministrativi o normativi”. Per il periodo che va dal 21 gennaio al 30 giugno, la Regione pagherà a Sinagra un compenso lordo pari a 10.880 euro.

Come previsto, infine, dall'articolo 50 della legge regionale 41 dell'85 – secondo la quale il presidente della Regione può avvalersi dell'opera di due esperti – Raffaele Lombardo ha prorogato l'incarico di esperto per la promozione della tecnologia dell'informazione e delle comunicazioni a Biagio Semilia. La legge prevede testualmente che agli esperti “compete un trattamento economico da determinarsi con decreto del Presidente della Regione in misura non superiore al trattamento tabellare previsto per il direttore regionale con dieci anni di anzianità, nonché il compenso per il lavoro straordinario, nella misura prevista per il direttore regionale nella predetta posizione”. Dunque a Semilia andrà un compenso lordo pari a 10.974,69 euro per il primo trimestre dell'anno.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php