Live Sicilia

Parla Camilleri

"Montalbano con Ruby farebbe così..."


Articolo letto 747 volte
VOTA
0/5
0 voti

camilleri, montalbano, ruby, Cronaca
E se l'inchiesta sul Rubygate venisse affidata al commissario Montalbano? Come tratterebbe il caso? Lo domandiamo per mail ad Andrea Camilleri, purtroppo assente dalla serata-spettacolo organizzata per lui all'Istituto italiano di cultura di Parigi. "Il commissario Montalbano agirebbe nello stesso identico modo nel quale stanno agendo i pm di Milano. Trovate è difficile averne, sarebbero romanzesche e non ce n'é bisogno, basta la realtà a superare la mia stessa fantasia", risponde. I commenti? No comment. Ma approva quel movimento verso lo sdegno che sta emergendo in molti paesi, decantato in Francia nel pamphlet di Stephane Hessel 'Indignez-vous' che è diventato un caso letterario. "Credo che oggi il ricorso all'indignazione sia necessario non solo in Francia, ma anche in Italia e in altri paesi del mondo", afferma lo scrittore che per via del freddo ancora pungente non se l'é sentita di affrontare il viaggio per Parigi dove stasera si svolge l'evento di apertura delle celebrazioni del Cinquantenario dell'Unità d'Italia, in cui Camilleri sarà presente virtualmente: in un'intervista registrata ripercorre la storia di Garibaldi e la Sicilia postunitaria attraverso brani tratti dai suoi cinque romanzi storici.

"L'unità d'Italia - dice all'ANSA - è un fatto. L'Italia esiste, c'é nel bene e nel male. Non ne siamo lontani dall'Unità. C'é in corso una dialettica anche molto accesa su una forma federalistica che comunque non mette mai in discussione l'Unità d'Italia". L'Incontro con Andrea Camilleri, in collaborazione con Tunart, si articola in due parti: Cannibardo e la Sicilia, ovvero l'Unità d'Italia vista dai siciliani con la regia teatrale di Giuseppe Di Pasquale, direttore del Teatro Stabile di Catania, mentre i contributi video hanno la firma del regista Sergio Spina. Narratore Massimo Ghini, che nella seconda parte su disegni di Stefano Disegni recita Il racconto del commissario Collura, che su una nave da crociera indaga su un misterioso personaggio dietro cui si cela un miliardario che rievoca il periodo in cui da giovane cantava sulle navi da crociera... Al pubblico parigino, certo deluso per la sua assenza, Camilleri ha riservato una sorpresa: una copia della Costituzione italiana, con la sua firma.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php