Live Sicilia

Messina

Truffa all'Asp, arrestato un primario:
"Fornitori favoriti per soldi"


Articolo letto 726 volte
VOTA
0/5
0 voti

arresti patti, sabatino carianni, Sant'Agata di Militello
I carabinieri hanno eseguito all'alba un provvedimento di custodia cautelare ai domiciliari, emesso dal Gip del tribunale di Patti (Messina) a carico di cinque persone, accusate, a vario titolo, di corruzione, truffa aggravata, peculato e falso.

Tra gli arrestati c'é il medico Sabatino Carianni, primario di ortopedia degli ospedali di Patti e Sant'Agata Militello, e due imprenditori catanesi accusati di corruzione. Secondo gli inquirenti gli arrestati avrebbero organizzato un sistema per la fornitura all'Azienda sanitaria provinciale (Asp) di prodotti per diversi milioni di euro, in cambio di vantaggi economici personali.

Gli imprenditori arrestati sono Fabio Moschetti, di Trecastagni (Ct), e Stefano Privitera, di Catania, amministratori delle società "Ortho Kronos" "K Multi Lease". Secondo l'accusa, i due, insieme al professor Carianni, primario di ortopedia, hanno organizzato la truffa delle forniture. Arrestato anche Giuseppe Librizzi, di Sant'Agata Militello, che risultava essere dipendente della "Ortho Kronos", ma che di fatto faceva da autista e uomo di fiducia al primario. Agli arrestati sono stati concessi i domiciliari. L'obbligo di presentazione ai carabinieri è stato invece imposto ad Antonella Librizzi, figlia di Giuseppe Librizzi, che secondo gli inquirenti era una finta agente commerciale della "Ortho Kronos".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php