Live Sicilia

Un'altra intimidazione

Lettera con minacce di morte
a Botta, sindaco di Menfi


Articolo letto 596 volte
VOTA
0/5
0 voti

lettera minacce, morte, sindaco menfi, Cronaca
Una lettera con minacce di morte è stata recapitata al sindaco di Menfi, Michele Botta (Pdl), che già a metà novembre scorso era stato destinatario di un'altra lettera di intimidazione. Anche in questo caso, indagano i carabinieri. Nella missiva precedente, trovata nella buca per le lettere dell’abitazione dell’amministratore, in via Risorgimento a Menfi, c'era scritto: “O te ne vai o ti succederà qualcosa di brutto!".

"L'atto intimidatorio che intende colpire degli amministratori come Giuseppe Botta, sindaco di Menfi, Calogero Firetto, sindaco di Porto Empedocle, Eugenio D'Orsi, presidente della provincia di Agrigento e come Vincenzo Vinciguerra assessore alle attività sociali del comune di Licata ha come unica conseguenza che gli stessi lavoreranno con più determinazione nella loro missione di amministratori. "Lo afferma il sottosegretario Gianfranco Micciché che aggiunge: "Sicuro che gli ideali che accomunano questi uomini diventano più forti dopo le minacce di morte esprimo la mia vicinanza e tutta la mia solidarietà a questi amministratori in attesa che le forze dell'ordine facciano al più presto luce su questi vergognosi atti che offendono tutti i siciliani.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php