Live Sicilia

Un arresto anche a Siracusa

Maxiretata a New York, 120 in manette
In ginocchio Cosa nostra americana


Articolo letto 600 volte
VOTA
0/5
0 voti

arresti, clan colombo, mafia, new york, Cronaca
E' Walter Samperi l'uomo arrestato oggi a Siracusa su mandato del tribunale distrettuale di New York nell'ambito dell'indagine che ha portato al fermo negli Usa di oltre cento persone legate a Cosa Nostra. L'uomo, 31 anni, affiliato al clan Colombo, è accusato di attività estorsiva compita a New York tra il 2004 e il 2010. Su Samperi non pendeva nessun provvedimento di cattura da parte dell'Italia.

Ad arrestare, ai fini dell'estradizione, per associazione a delinquere ed estorsione Walter Samperi, è stata la Polizia di Stato di Siracusa, coordinata dal Servizio Centrale Operativo della DAC (Direzione Anticrimine Centrale) e dall'Interpol italiana. L'arresto è avvenuto contestualmente a circa 120 arresti, coordinati dall'FBI di Miami e New York, eseguiti all'alba di oggi (mezzogiorno circa ora locale) nell'ambito di un'importante operazione contro sette famiglie, legate alla criminalità organizzata, fra New York, il New Jersey e Rhode Island.
Samperi ha trascorso gli ultimi dieci anni a New York, dove, lo scorso luglio, era stato arrestato per reati contro il
patrimonio. Rientrato a Floridia (Siracusa) ad agosto si era stabilito presso l'abitazione di parenti e non svolgeva alcuna
attività lavorativa fissa.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php