Live Sicilia

Wikileaks

E gli Usa dissero:
"But, this Lombardo..."


Articolo letto 517 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Politica
Il presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo "ha poco tempo per i funzionari stranieri", e come presidente della Provincia di Catania ha concesso "solo una telefonata di 5 minuti" con il console generale Usa a Napoli, mentre da presidente ha rifiutato di "ricevere sia l'ambasciatore Ronald Spogli che il personale diplomatico di Palermo". Lo si legge in un dispaccio del console generale Usa, J. Patrick Trohn, del giugno 2009 e pubblicato da Wikileaks, nel quale il diplomatico lamenta tra l'altro la "disinformazione" posta in essere da alcuni politici siciliani che "ha bloccato senza seri motivi" le trivellazioni della texana "Panther Eureka Gas" a Ragusa, e del sistema di comunicazione satellitare della Marina Usa nei pressi di Niscemi.

"Le pur rispettabili analisi contenute nei cablogrammi pubblicati da Wikileaks sono oggettivamente datate e si mostrano superate dai fatti. Sono certo che oggi la diplomazia statunitense scriverebbe cose diverse". Lo dice il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo che così commenta i dispacci pubblicati da Wikileaks e ripresi dalle agenzie di stampa. Nei files provenienti dal sito di Julien Assange si riportano critiche al presidente Lombardo, che non avrebbe dedicato sufficiente tempo ai diplomatici statunitensi. "Di sicuro - ricorda Lombardo - le relazioni sono ottime e lo dimostrano sia la visita a Palazzo d'Orleans del console generale degli Stati Uniti a Napoli, Donald Moore, sia il mio recentessimo incontro a Roma con l'ambasciatore degli Stati Uniti d'America, David Thorne".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php