Live Sicilia

Tim Cup, i rosa approdano ai quarti

Il Palermo mangia il "pandoro"
Chievo battuto 1-0 al Barbera


Articolo letto 682 volte
VOTA
0/5
0 voti

2010 2011, coppa italia tim, palermo chievo, Sport
Prima tappa superata. Il Palermo batte il Chievo e vola ai quarti di Coppa Italia. Una prova decisamente positiva quella dei rosanero, andati in vantaggio però solo all’80’ con un rigore messo a segno da Fabrizio Miccoli. Un Palermo però assoluto dominatore del match. La formazione di Rossi ha colpito una traversa, un palo, e divorato alcune palle sotto porta. Bene così, anche perché per la terza partita consecutiva il Palermo non ha subito gol, da record. Bravo l’esordiente Andelkovic, ottimo invece Ilicic. Andiamo alla cronaca.

Rossi manda in campo gli ultimi acquisti Andelkovi e Kurtic, e dall’inizio schiera anche Miccoli. Panchina quindi per Maccarone. Chievo imbottito di seconde linee con la coppia offensiva Moscardelli e Granoche. All’8’ subito Chievo con un bel sinistro di Moscardelli che tiene impegnato Sirigu. Il Palermo appare imballato dalla cintola in su, mentre il Chievo dimostra organizzazione a centrocampo. Al 20’ si fa vedere Kurtic che di testa prova a battere Squizzi, palla alta. Al 30’ grandissima occasione per il Palermo con Bovo che da due passi su angolo di Liverani non riesce a correggere in rete. Dopo un minuto dalla sinistra cross di Ilicic e battuta a rete di Miccoli, Squizzi blocca. Al 33’ super Sirigu che respinge per due volte la conclusione a rete di Granoche. Rosanero poco reattivi a centrocampo con Liverani spesso lento e impacciato. Ripresa. Al 2’ subito Miccoli: prende palla al limite dell’area, entra e spara in porta; la traversa gli dice no. Sfortuna. Al 5’ ancora Miccoli, punizione di poco alta. Il Chievo batte un colpo al 9’ con un destro di Memushaj. Al 10’ ancora la sfortuna colpisce il Palermo: grande azione di Ilicic che apre per Bovo che di destro gira in porta, ma questa volta è il palo a fermare i rosanero. al 15’ grande azione di Miccoli sul fronte di sinistra, palla deliziosa per Kasami che clamorosamente sotto porta non spinge in rete. I clivensi hanno le ruote sgonfie ma il Palermo non ne approfitta. Intanto esce Kurtic ed entra Migliaccio. La partita finalmente si sblocca al minuto 80 quando Miccoli si procura un calcio di rigore. Batte lo stesso capitano rosanero e palla in rete. Finalmente. Intanto il popolo rosanero esulta e canta: “Delio Rossi non si tocca”. Finisce 1-0 sotto gli applausi dei pochi tifosi rosanero che hanno sfidato pioggia e vento per applaudire la propria beneamata. La palma del migliore in campo va sicuramente ai 6.660 paganti.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php