Live Sicilia

Per un'azienda agricola

Finanziamenti alla moglie di Lombardo
Gibiino (Pdl): "Cura interessi personali"


Articolo letto 679 volte

lombardo, regione, sicilia, Politica
''In una Sicilia che va a rilento, dove mancano le infrastrutture, dove solo il 6% dei fondi strutturali sono stati impegnati, dove non c'è nulla sui rifiuti, dove non si contano gli errori sulla sanità, dalla chiusura di ospedali all'assenza di servizi, spicca decisamente il bando dell'assessorato regionale all'Agricoltura con cui si finanziano 530 mila euro a Rina Grosso, moglie del governatore Raffaele Lombardo''. Lo afferma il deputato nazionale del Pdl, Enzo Gibiino. Il parlamentare fa riferimento a una notizia pubblicata su Repubblica-Palermo, nella quale si parla di un bando per 120 milioni di euro, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione siciliana, che destinerebbe 530 mila euro a un'azienda della moglie del governatore - su una richiesta di 1,3 milioni - e 743 mila euro - su una richiesta di 1,8 milioni - a Giacoma Chiarelli, consorte dell'ex presidente della Regione Salvatore Cuffaro. In tutto le società finanziate sono 959. ''Più che altro - osserva Gibiino - appare un po' stridente il disinteresse totale nell'amministrare la Sicilia di Raffaele Lombardo, unita a una capacità straordinaria di curare gli interessi personali''.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php