Live Sicilia

La presentazione della partita

Al Palermo il "pandoro" non piace
Col Chievo bilancio in passivo


Articolo letto 569 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport
È ormai risaputo che al Palermo il pandoro veronese o meglio quello di Campedelli non piace proprio. I rosanero hanno “cattivi” precedenti con il Chievo Verona al Bentegodi, ma oggi pomeriggio, cercheranno di invertire il trend e finalmente gioire in un campo alquanto insidioso. La vittoria sulla Sampdoria ha caricato la squadra che però oggi sarà orfana di elementi importanti come Pinilla, Hernandez, Goian e con Miccoli e Pastore sotto tono, a causa dei loro acciacchi. Rossi quindi ha gli uomini contati e in difesa tornerà a schierare la coppia Bovo-Munoz, con Cassani e Balzaretti sulle fasce. A centrocampo Bacinovic sarà scortato da Nocerino e Migliaccio. Sulla trequarti Pastore stringerà i denti e affiancherà Ilicic, Maccarone invece dovrebbe giocare titolare qualora Miccoli non ce la facesse. Il Chievo è un formazione tosta. Ha fermato Juventus ed Inter e in casa ha costruito la sua classifica. Ficcadenti si affida a questo undici: Sorrentino; Frey, Andreolli, Cesar, Mantovani; Fernandes, Rigoni, Marcolini; Costant; Pellissier, Moscardelli. La gara sarà diretta dal giovane Peruzzo di Schio. Intanto il presidente Maurizio Zamparini parla di mercato e punta il dito sulla Gazzetta dello Sport, che secondo il patron rosanero destabilizza l’ambiente con notizie di mercato prive di fondamento: “Chi scrive di un interesse della Juventus per Ilicic - dice il numero uno di viale del Fante al Giornale di Sicilia - a modo mio di vedere fa soltanto opera di sciacallaggio, si rende complice di un'operazione inqualificabile. Oltretutto solo qualche settimana prima Ilicic era dato come obiettivo dell'Inter. Sono profondamente rammaricato che un quotidiano cosi autorevole (Gazzetta dello Sport ndr) scriva cose che non hanno fondamento, invierò presto una raccomandata al direttore. Certi giornali perseverano fare falsi ipotesi su Ilicic è lo stesso tipo di operazioni che si faceva l'anno scorso su Cavani. Lo davano ripetutamente all'Inter, dove poi non è andato. E questo significa che Ilicic non andrà certamente alla Juventus, che oltretutto in questo momento non ha una grande disponibilità economica, se è vero che ha preso a titolo gratuito Toni. Ilicic - dice ancora Zamparini - ha cinque anni di contratto con noi. Sta bene al Palermo, dove potrà crescere ancora. Sparare certi titoli in prima pagina e scrivere di valutazioni astronomiche significa solo destabilizzare. La quotazione dello sloveno non mi interessa, perchè da qui non si muove. Quando il Palermo viene tirato in ballo cosi, probabilmente è perchè comincia a dare fastidio. Certa stampa aveva cominciato i tormentoni su pastore, poi è passata a Sirigu e, immagini che prima del mese di gennaio, su questi e altri giocatori torneranno alla carica”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php